Tu sei qui

MotoGP, Sepang ad alta tensione: il GP visto con gli occhi di Domizia e Carola

La compagna e la sorella di Bagnaia raccontano i retroscena della gara della Malesia: “Quando lo ha superato Bastianini non capivamo cosa stesse succedendo”

MotoGP: Sepang ad alta tensione: il GP visto con gli occhi di Domizia e Carola

Share


Alzi la mano chi ha vissuto con una certa trepidazione il GP della Malesia, in cui Francesco Bagnaia si è portato a un passo dalla conquista del titolo della MotoGP, con il settimo successo in stagione. Venti giri infiniti, nei quali il piemontese si è giocato la vittoria con Enea Bastianini, dopo la caduta del poleman Jorge Martin. Mentre Fabio Quartararo, dopo una breve lotta con Marc Marquez, si è fatto strada verso il terzo gradino del podio, trainandosi Marco Bezzecchi, che nulla ha potuto contro il rivale della Yamaha.

110.86 km di pura sofferenza per il box del team Lenovo Ducati, in cui era impossibile non notare il nervosismo di Davide Tardozzi e Gigi Dall’Igna. Così come la tensione delle due donne di Pecco: la compagna Domizia e la sorella Carola, sedute una accanto all’altra nel garage del #63.

Non abbiamo guardato la gara - io e Carola ormai siamo in combo - ci racconta Domizia a fine GP - Abbiamo le nostre sedie sistemate vicine: lei tiene davanti i tempi e guardiamo quelli, settore per settore, giro per giro, e così si sta meglio. Ad eccezione del fatto che oggi c’era un pubblico super carico, quindi urlavano a destra e a sinistra e ci facevano prendere veramente dei grandi spaventi. Però siamo sopravvissute”.

Nessun dubbio su quale sia stato il momento peggiore della corsa: “Quando ha superato Bastianini, perché hanno cominciato a urlare. Noi non guardavamo le immagini, quindi non abbiamo capito cosa stesse succedendo. Però va benissimo così. Non poteva andare meglio”. 

Benché un piccolo retroscena a inizio gara abbia fatto temere loro il peggio. “Mi ha fatto ridere Domizia che si è preoccupata perché Pecco fa sempre tutto allo stesso modo: non lascia mai lo schieramento, ma oggi faceva caldo ed è rientrato al box - svela Carola -. Questa cosa non era prevista. L’aveva fatto in Indonesia e non era andata bene...” scherzano le ragazze, che possono finalmente tirare il fiato.

Ora si pensa a Valencia 

Archiviato il Gran Premio della Malesia con 23 punti di vantaggio su El Diablo, Pecco è a un soffio dall’iride. Ma bisogna ammettere che un Bezzecchi in ripresa su Quartararo aveva tenuto vivo fin quasi all’ultimo il sogno che i giochi si potessero chiudere già a Sepang.

“Sì, la speranza c’era sempre - ammette Carola - però alla fine si sa che Fabio è un fenomeno e quindi se lo merita anche lui”.

Ma come ha vissuto Francesco la vigilia di questo importantissimo GP?
“Cerca sempre serenità. Stamattina ha iniziato a sentire un po’ di più la tensione e direi che è più che umano - dice Domizia - Mentre si cambiava, noi abbiamo iniziato a parlare d’altro. Di voli, aeroporti, controlli, per cercare ovviamente di stemperare la tensione. Non credo abbia funzionato, però lui è abbastanza bravo a gestirla”.

Decisiva adesso sarà la tappa di Valencia, ultimo appuntamento della stagione che si disputerà il prossimo 06 novembre. “Fortunatamente, essendoci una settimana libera in mezzo, (Pecco) ha tempo per riposarsi, resettare la mente, capire il potenziale che ha a Valencia e rendersi conto di quello che effettivamente li aspetterà - commenta Domizia - Però, secondo me un po’ di stacco - casa, cane, famiglia - fa bene”.

In Spagna più che mai il supporto del team di Borgo Panigale sarà tutto per Pecco, con le due ragazze pronte in postazione: “Da tutta la stagione. Squadra che vince non si cambia!”. Parola di Carola Bagnaia.

Articoli che potrebbero interessarti