Tu sei qui

SBK, Toprak ci mette il cuore, Bautista fa sognare la Ducati in Gara 2 a San Juan

Alvaro conquista il trionfo nella manche conclusiva della domenica, portando a 82 i punti di vantaggio sul turco. 3° Rea arrivato a 10 secondi dallo spagnolo, 4° Lowes poi Rinaldi, Vierge, Lecuona e Locatelli, 9° Redding, punito con ride through Bassani

SBK: Toprak ci mette il cuore, Bautista fa sognare la Ducati in Gara 2 a San Juan

Share


Tutto come da pronostico: Bautista vince Gara 2 a San Juan, avvicinandosi al titolo mondiale, grazie agli 82 punti di vantaggio su Toprak, secondo al traguardo. Il turco ci ha provato, ma non c’è stato nulla da fare di fronte alla superiorità dello spagnolo di Aruba.

A completare il podio è invece Johnny Rea, arrivato con 10 secondi di ritardo dal vincitore. In quarta posizione compare invece Alex Lowes poi Rinaldi e le Honda di Vierge e Lecuona. 8° Locatelli, 9° Redding, 10° van der Mark. 11° Laverty poi Gerloff, Forés e Oettl. È stato punito con ride through Bassani per non aver scontato il secondo long lap penalty.

GIRO 20 - Inizia ora l'ultimo giro a San Juan!

GIRO 19 - Due giri alla fine di Gara 2 a San Juan. Ride through per Bassani, che non ha effettuato il long lap penalty

GIRO 18 – Bautista porta a due secondi e due decimi il vantaggio su Toprak. Le posizioni di vertice sono ormai consolidate.

GIRO 17 – Bautista si avvicina la vittoria, mentre Rea sale in terza posizione, infilando Lowes in curva 8. In questo momento Rea si trova a 8 secondi da Bautista. Occhio poi alle Honda, che sono attaccate a Rinaldi.  

GIRO 16 – Rea si avvicina, ma Lowes resiste in terza posizione. I due portacolori Kawasaki sono separati da soli due decimi.  

GIRO 15 – Entriamo ora nell’ultima parte di gara: Bautista ha un secondo e mezzo di margine su Toprak, mentre Rea non riesce a passare Lowes. Il Cannibale è sempre quarto, poi Rinaldi e le Honda.

GIRO 14 – Bautista vola a un secondo e due decimi su Toprak, mentre Rea si avvicina minaccioso agli scarichi della Kawasaki di Lowes. In questo momento Bassani non ha ancora effettuato il long lap penalty.

GIRO 13 – Bautista allunga, portando a otto decimi il margine sulla Yamaha di Toprak. Lowes è invece terzo seguito da Rea. 5° Rinaldi tallonato dalle Honda di Vierge e Lecuona, così come la Ducati di Bassani.

GIRO 12 – Alvaro prova la fuga, ma Toprak gli rimane a mezzo secondo. Toprak sta dando tutto pur di rimanere incollato alla Panigale V4 dello spagnolo.

GIRO 11 – Bautista rifila quattro decimi a Toprak, mentre Lowes è a tre secondi dalla testa della corsa. Quarto Rea, poi Rinaldi, Vierge, Lecuona, Bassani e Locatelli. 10° Redding, 13° Oettl seguito da Forés. 16° Gerloff. 

Siamo al decimo giro: ecco la classifica aggiornata

GIRO 9 – A seguito dell’incidente che ha coinvolto Baz, Axel Bassani dovrà scontare un long lap penalty. Occhio a Rea, che passa Rinaldi ed è quarto dietro a Lowes. Bautista ha invece soli due decimi di margine nei confronti di Toprak.

GIRO 8 – Bautista e Toprak cercano di fuggire, mentre Rinaldi subisce l’attacco di Lowes. Ad insidiare ora il romagnolo è pure Rea, attualmente quinto. In sesta e settima posizione ci sono invece le Honda di Vierge e Lecuona. 13° Oettl, 14° Forés.

GIRO 7 – Toprak attacca Rinaldi e sale in seconda posizione dietro a Bautista. Aggancia invece il quinto posto Rea, che sopravanza la Honda di Vierge. I primi cinque sono racchiusi in due secondi. 8° Bassani seguito da Locatelli e Redding.

GIRO 6 – Bautista attacca Rinaldi e conquista la leadership della corsa. Lo spagnolo gira sull’1’38” basso, mentre Toprak è terzo, intenzionato a cercare il varco sul romagnolo di Aruba.

GIRO 5 – Rinaldi comanda la corsa con due decimi su Bautista, mentre Toprak è terzo incalzato da Lowes. In sesta posizione c’è sempre Rea preceduto da Vierge.

GIRO 4 – Bautista attacca in questo momento Lowes, prendendosi la seconda posizione. A sua volta Alex viene superato anche da Toprak, che si porta al terzo posto dietro alla Panigale V4 di Alvaro. Rea è invece sesto dietro a Vierge, 9° Bassani. Axel è sotto investigazione per la caduta di Baz.

GIRO 3 – Cade Loris Baz, mentre Rinaldi detta il passo seguito da Lowes, Bautista e Toprak. 5° Vierge seguito dalla Kawasaki di Rea, distante un secondo e sette decimi dalla vetta. 9° Bassani, 10° Redding

GIRO 2 – Rea tenta l’attacco su Rinaldi ma sbaglia la staccata, in seguito arriva lungo nel tentativo di difendersi da Bautista. Johnny si ritrova in sesta posizione, mentre al secondo posto c’è Lowes seguito da Alvaro e Toprak.

GIRO 1 – Partenza a razzo di Rinaldi, che agguanta la prima posizione davanti a Rea. Toprak pasticcia e si ritrova quinto alle spalle di Bautista, mentre in terza posizone c’è Lowes. Questa è la top five al primo passaggio dei venti previsti con Bassani solo nono.

Parte ora Gara 2 a San Juan!

19:58 Ci siamo, inizia in questo preciso istante il warmup lap!

19:50 Soli 10 minuti al via di Gara 2: nel frattempo spazio all'inno argentino. 

19:40 Apre in questo istante la corsia box: piloti pronti a entrare in pista e schierarsi. 

19:30 Trenta minuti e scatterà l'ultima manche del weekend a San Juan. Tra 10 minuti apre la pit lane.

19:00 Si è da poco conclusa Gara 2 della SSP con il trionfo di Aegerter davanti a Baldassarri e Caricasulo. Tra un'ora toccherà invece alla SBK.

Alle ore 15 locali, le 20 italiane scatterà Gara 2 della Superbike a San Juan. L’attesa è grande per la sfida finale del weekend, soprattutto dopo quanto accaduto nella gara sprint del pomeriggio, vinta da Toprak (QUI il riassunto della gara). A tal proposito il turco partirà dalla pole con Bautista al fianco, mentre Rea a chiudere la prima fila.

 

Articoli che potrebbero interessarti