Tu sei qui

SBK, Toprak fa sognare la Yamaha in Superpole a San Juan, 3° Bautista, 4° Lecuona

Il campione del mondo conquista la pole rifilando due decimi a Rea, mentre Alvaro incassa quasi mezzo secondo, 4° Lecuona seguito da Redding e Baz, poi Bassani, Rinaldi, Lowes e Vierge

SBK: Toprak fa sognare la Yamaha in Superpole a San Juan, 3° Bautista, 4° Lecuona

Share


Toprak Razgatlioglu conquista la pole di San Juan. All’ultimo tentativo disponibile il turco è riuscito a tirare fuori dal cilindro il crono di 1’36”216, precedendo Johnny Rea di 233 millesimi. A completare la prima fila è invece Alvaro Bautista, costretto a consolarsi con il terzo tempo a 455 millesimi dal rivale.

I tre big sono quindi lì davanti in vista di Gara 1, al via alle ore 20 italiane. Dalla quarta casella partirà invece la Honda di Lecuona, affiancato dalle BMW di Redding e Baz, mentre settima posizione per la Ducati di Axel Bassani seguito da Michael Rinaldi. Nella top ten anche Lowes e Vierge, rimane invece fuori Locatelli. 12° Gerloff, 15° Forés, 17° Oettl.  

17:27 Arriva Toprak sul traguardo con il crono di 1’36”216, che gli vale la pole position! Ci sarà quindi il campione del mondo a partire davanti a tutti, mentre Lecuona aggancia la quarta posizione con Redding e Baz alle spalle. 7° Bassani, 8° Rinaldi

17:28 Toprak è sotto di due decimi al secondo settore. Il turco mette quindi nel mirino la pole a San Juan, mentre Bautista non si migliora. 

17:26 Passa ora Toprak sul traguardo, ma il turco non migliora. L'alfiere Yamaha ha ancora un giro a disposizione, mentre Baz cade a terra, chiudendo in anticipo la qualifica. 

17:25 Super Rea! Il Cannibale soffia la pole a Bautista, grazie al tempo di 1’36”449, ovvero 229 millesimi meglio nel confronto con Alvaro

17:23 Bautista sigla la pole momentanea in 1’36”671, precedendo Toprak di 16 millesimi!    

17:21 I piloti tornano ora in pista per l'ultimo assalto alla pole!

17:20 Piloti ai box per cambiare la gomma: questa l'attuale classifica con Toprak al comando.

17:15 Toprak resiste al comando davanti a Rea, mentre in terza posizione si inserisce un super Baz seguito da Lowes. Bautista diventa quindi quinto, mentre ottavo Rinaldi con Locatelli decimo. 14° Forés    

17:12 Toprak sigla subito il crono di 1’36”687, rifilando 439 millesimi a Rea, mentre Bautista è terzo a 660 millesimi. Questi i primi crono. 4° Bassani poi Rinaldi.  

17:10 Tutto pronto! Scatta ora la qualifica di San Juan con Bautista il primo pilota a scendere in pista seguito da Nozane. 

17:00 Ci siamo, 10 minuti e parte la qualifica!

16:50 Si è conclusa poco fa la qualfica della SSP con la pole di Aegerter. Tra pochi minuti toccherà invece alla Superpole della SBK al via alle ore 17:10.

16:00 Tra un'ora scatterà la qualifica di San Juan. Le temperature sono più basse rispetto a ieri, ma la pista è in ottime condizioni come si può vedere da questo scatto fotografico.

15:30 Si è conclusa pochi minuti fa la FP3 della Superbike con Toprak Razgatlioglu protagonista del miglior tempo in 1’37”216. Il turco della Yamaha è riuscito ad avere la meglio di soli 30 millesimi nei confronti di Alvaro Bautisto, primo degli inseguitori davanti a Lowes.

Soltanto quinto Johnny Rea, preceduto per l’occasione dalla Honda di Iker Lecuona. Il Cannibale della Kawasaki ha incassato quattro decimi dalla vetta, incalzato dalla BMW di Baz. Poi tre italiani, ovvero Bassani, Rinaldi e Locatelli con Redding a chiudere la top ten. 13° Gerloff, 16° Vierge poi Forés

Adesso spazio alle qualifiche, al via alle ore 17:10. Di seguito la classifica di FP3.

Il sabato di San Juan della Superbike si aprirà alle ore 15 italiane con la FP3, in seguito alle 17:10 appuntamento con la Superpole. C’è sicuramente grande curiosità per vedere quelli che saranno i valori in campo in occasione della sessione che andrà a delineare la griglia di partenza.

Il principale indiziato è Toprak Razgatliogliu, protagonista nel corso delle libere, ma Alvaro Bautista e Johnny Rea sono intenzionati a mettergli i bastoni tra le ruote, con l’obiettivo di rovinargli i piani.

Nella serata di ieri, una violenta tempesta di sabbia si è abbattuta sul circuito del Villicum. Il vento però ha tolto tutto lo sporco presente in pista, tanto che le condizioni del tracciato sono ottime. Di seguito uno scatto di quanto accaduto ieri sera.

 

Articoli che potrebbero interessarti