Tu sei qui

SBK, Rea: “Contro le Ducati è impossibile fare la differenza”

“Con Bassani è stato un duello corretto e divertente. Purtroppo, quando sorpassi le Ducati, sai bene che poi subisci il controsorpasso in rettilineo e devi metterti sulla difensiva” 

SBK: Rea: “Contro le Ducati è impossibile fare la differenza”

Share


Più di così non poteva fare. Johnny Rea ha concluso al secondo posto Gara 1 di San Juan, vincendo il testa a testa con la Ducati di Axel Bassani. Una prestazione di cuore e intelligenza quella del Cannibale, il quale non si è certo sottratto alla bagarre con il portacolori Motocorsa.

La sfida tra i due ha catturato gran parte dei riflettori della scena in occasione della manche del sabato.

“Quella con Bassani è stata una bella sfida – ha detto il numero 65 – è stato un duello corretto e divertente. Purtroppo, quando sei in bagarre con la Ducati, è impossibile poter fare la differenza, dato che nel momento in cui le sorpassi, poi subisci il controsorpasso in rettilineo. Bisogna quindi correre sulla difensiva, ma per domenica proveremo a fare un passo avanti, senza stravolgere la Kawasaki”.

Il Cannibale quest’oggi ha abbinato la velocità all’intelligenza.
“Axel era veloce in rettilineo, inoltre chiudeva bene le linee. Ho cercato di gestire il consumo della gomma, senza prendere eccessivi rischi, tanto da realizzare il mio giro veloce al penultimo giro. Nel finale sapevo di poter fare qualcosa in più di Bassani nel tratto misto, infatti l’ho attaccato, prendendo la posizione”.

Johnny è comunque soddisfatto.
“Più di così non potevo fare oggi. Per domenica mi aspetto Bautista competitivo, così come Toprak e Bassani. Dovrò quindi cercare di impostare un ritmo migliore dall’inizio, in modo da poter rimanere vicino a Bautista”.

Articoli che potrebbero interessarti