Tu sei qui

Ultraviolette F77: la supersportiva elettrica Made in India

In soli tre anni la Ultraviolette F77 è passata da prototipo a moto di produzione. Ecco cosa sappiamo. Arriverà in Europa?

Moto - News: Ultraviolette F77: la supersportiva elettrica Made in India

Share


Sembra un'ulteriore moto arrivata dal futuro, ed invece, si tratta dell'indiana Ultraviolette F77, moto elettrica che arriverà a brevissimo sul mercato. Attenzione, perché dietro, c'è una società dal nome piuttosto noto, la TVS. Il concept gira già da qualche anno, visto che è stato mostrato nel 2019, e appena l'anno scorso la moto ha debuttato in strada, dimostrando che è perfettamente funzionante. Oggi, l'F77 è in produzione. Al momento, si parla solo di mercato indiano, e chi è interessato, sa bene che il 23 ottobre, si apranno i preordini.

Il modello poi, nel corso di questi mesi, è stato ulteriormente migliorato. I tecnici sono infatti intervenuti su motore, telaio ed elettronica. Il primo prototipo della Ultraviolette F77 del 2019, ospitava un alimentatore rimovibile da 18.650 celle. Oggi, gli ingegneri fanno sapere che hanno preferito una unità fissa, con batteria da 10,5 kWh. Aumentano dunque le celle, passando a 21.700 (agli ioni di litio). Questo significa che il motore della F77 è più grande, particolare che le consente il vanto di essere il propulsore elettrico indiano più grande. L'autonomia passa così a 307 chilometri, contro i 150 chilometri precedenti.

Il pacco batteria è infatti stato aggiornato, e di conseguenza i tecnici hanno rivisto il telaio, ora il doppio più rigido, anche grazie ad un supporto motore differente. Nuovo anche il forcellone, mentre la forcella USD ed il monoammortizzatore offrono la regolazione del solo precarico. A "frenare" la moto, abbiamo all'anteriore un disco da 320 mm ed al posteriore un disco da 230 mm. L'ABS, è ovviamente a doppio canale. Tre le modalità di guida: Eco, Sport ed Insane. Ultraviolette ha dichiarato di volere produrre presso la fabbrica di Bangalore 15.000 pezzi per il primo anno, moto che saranno consegnate, secondo previsioni, il ​​24 novembre. Per ora, non si parla di esportazione.

 

Articoli che potrebbero interessarti