Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: “Arriviamo a Sepang in testa, dobbiamo restare concentrati”

Gara importante per il team Ducati a Sepang, con Pecco che cercherà di assicurarsi il titolo, mentre Miller andrà a caccia del 3° posto in classifica: “Le sensazioni sono positive”

MotoGP: Bagnaia: “Arriviamo a Sepang in testa, dobbiamo restare concentrati”

Share


Lasciata l’Australia con 233 punti e il primo posto in classifica, Francesco Bagnaia guarda con fiducia al GP della Malesia, dove potrà giocarsi il primo match point iridato. L’alto rischio di pioggia non sembra preoccupare Pecco, convinto di avere il potenziale per far bene in qualunque condizione. “Sono contento di tornare a correre in Malesia - ammette il piemontese -. Rispetto a Phillip Island, dove siamo stati la scorsa settimana, qui le temperature saranno molto più alte e, con questo clima tropicale, è anche difficile prevedere se la gara sarà asciutta o bagnata. In ogni caso sono tranquillo: in Australia, dove abbiamo faticato di più rispetto ad altre piste, abbiamo lottato per la vittoria, mentre Sepang è sulla carta un tracciato un po’ più ‘amico’, perciò ci sono tutti i presupposti per poter fare bene”. 

“Ora siamo primi in Campionato e dobbiamo restare concentrati più che mai - continua Bagnaia che arriva in Malesia con 14 punti di vantaggio su Fabio Quartararo e 27 su Aleix Espargaro -. L’approccio comunque non cambia: dobbiamo pensare a fare bene il nostro lavoro, come sempre, per cercare di arrivare pronti alla gara di domenica”.

Miller non molla: “Sono ancora in lotta per il terzo posto”

C’è tanta voglia di riscatto, invece, nell’altro lato del box Ducati, dove Jack Miller punta a dimenticare la delusione per l’incidente con Alex Marquez a Phillip Island, che lo ha matematicamente estromesso dalla lotta per il titolo. “Dopo la gara di domenica scorsa in Australia purtroppo non posso più puntare al titolo iridato, ma sono ancora in lotta per il terzo posto in classifica, visto che anche Espargaro e Bastianini non sono riusciti a capitalizzare a Phillip Island” chiosa l’australiano, che fissa l’asticella per Sepang.

“L’obiettivo di questo fine settimana sarà quindi cercare di recuperare più punti possibile e tornare a lottare per le prime posizioni. Domenica scorsa avevamo davvero il potenziale per poter fare bene, così come era successo negli ultimi GP di questa seconda parte della stagione, ma purtroppo sono caduto senza avere colpe - sottolinea Jack -. Mi sento a mio agio in sella alla Desmosedici GP e le sensazioni continuano ad essere positive, perciò sono fiducioso di poter fare bene anche qui a Sepang, dove in passato sono stato veloce. Il mio obiettivo è concludere al meglio le ultime due gare che mi restano insieme al Team Ducati”.

Articoli che potrebbero interessarti