Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: "Sento di avere ancora margine, soprattutto alla prima curva"

"Voglio recuperare qualche centesimo qua e là che potranno fare la differenza in gara. Per la prima volta ho sentito l'esigenza di fare qualche cambiamento sulla Yamaha"

MotoGP: Quartararo: "Sento di avere ancora margine, soprattutto alla prima curva"

Share


Quartararo aveva bisogno di voltare pagina dopo il disastroso fine settimana in Thailandia. A Phillip Island sembra esserci riuscito, o almeno è sulla giusta strada. Il 4° posto di questo venerdì lo mette di nuovo in quelle posizioni per lui abituali e soprattutto il francese della Yamaha sente di potere crescere ancora.

Non venivamo qui da tre anni, molti costruttori hanno fatto passi in avanti in questo tempo e non sapevo veramente cosa aspettarmi. Però, alla fine, so che il nostro potenziale è buono” il bilancio di Fabio.

Questa volta ha delle carte da giocarsi.

Sto guidando bene e sentendo di avere ancora margine, qualche centesimo di qua e di là che possono fare la differenza in gara - ha continuato -  Oggi è stata una delle prime volte che ho sentito l’esigenza di fare alcuni cambiamenti sulla Yamaha, di solito partiamo e finiamo il fine settimana con la stessa moto. Questa pista è diversa dalle altre, abbiamo cambiato alcune cose e altro faremo domani”.

La base però c’è e su quella si può lavorare.

È andata abbastanza bene - ha ribadito Fabio - Questa mattina c’erano condizioni complicate, ma sono riuscito a tenere un buon passo e nel pomeriggio è andata meglio. Ho fatto un errore nel mio giro veloce, quindi sono contento di essere rimasto comunque nei primi 5 e abbiamo altre cose da provare domani per migliorare le mie sensazioni. Sento che abbiamo ancora margine sul ritmo e sembra che la gomma dura posteriore vada bene, vedremo”.

Anche perché oggi la pista non era nelle migliori condizioni per fare esperimenti.

La cosa strana era che il cordolo all’esterno dell’ultima curva era ancora bagnato, la moto slittava. Penso che tutti domani proveranno la gomma dura, perché la morbida è troppo soffice, ma credo che il mio passo sia buono e in questa pista ci sono alcuni posti dove è possibile superare. Sicuramente devo migliorare alla prima curva, lì sento di avere ancora margine ha concluso.

 

 

Articoli che potrebbero interessarti