Tu sei qui

Moto3, FP2: Sfida tutta giapponese a Phillip Island, Sasaki batte Suzuki

Terzo tempo per Moreira, che ha preceduto la coppia di Aspar composta da Guevara e Garcia. Terzetto italiano dal 6° all'8° posto con Foggia, Migno e Nepa

Moto3: FP2: Sfida tutta giapponese a Phillip Island, Sasaki batte Suzuki

Share


All’inizio delle FP2, i piloti della Moto3 hanno trovato l’asfalto della pista di Phillip Island ancora bagnato in alcuni punti dopo la pioggia caduta a fine mattinata. Dopo una prima metà di sessione con le gomme bagnate, quando mancava una ventina di minuti alla bandiera a scacchi è arrivato il momento di montare le slick.

Le condizioni della pista si sono rivelate buone e i piloti si sono scatenati nel time attack. La sfida per il primo posto è stata tutta giapponese, con Ayumu Sasaki e Tatsuki Suzuki ad affrontarsi davanti al cronometro. A spuntarla è stata il pilota del team di Max Biaggi che, grazie al tempo di 1’37”797, ha fatto meglio per meno di due decimi di quello di Leopard. I due connazionali, sono stati gli unici a scendere sotto il 1’38”.

Terzo tempo per il debuttante Diogo Moreira (il più veloce nel turno del mattino) che ha preceduto la coppia di Aspar, con il leader del campionato Izan Guevara 4° davanti a Sergio Garcia. Alle loro spalle c’è un terzetto tutto italiano, con Dennis Foggia davanti ad Andrea Migno e Stefano Nepa.

Nono tempo per Masia, poi Fernandez, McPhee, Kelso, Ogden e Toba, che chiude la Top 14 che permette di entrare direttamente in Q2.

In difficoltà Elia Bartolini (22°), mentre Riccardo Rossi e Nicola Carrato sono ancora più indietro (25° e 28°).

Da segnalare la caduta di Holgado alla prima curva, senza conseguenze per il pilota.

LA CLASSIFICA

Articoli che potrebbero interessarti