Tu sei qui

Nuova Vespa GTS: il "Vespone" si fa in quattro

Il Centro Stile del Gruppo Piaggio presenta la nuova gamma della Vespa GTS, resa ancora più comoda e tecnologica grazie a uno stile rivisto e alla praticità della nuova strumentazione e del sistema keyless

Moto - Scooter: Nuova Vespa GTS: il "Vespone" si fa in quattro

Share


Più comfort, sicurezza e innovazione: il “Vespone” si migliora ancora, con l'uscita nel 2023 della nuova gamma Vespa GTS. La classica ed elegante Vespa GTS, la contemporanea GTS Super, la grintosa GTS SuperSport e la tecnologica Vespa GTS SuperTech. Quattro versioni dall'anima ben definita, tutte disponibili con motore monocilindrico 125 i-get o 300 hpe (High Performance Engine).

Stile inconfondibile, ma ancora più curato

Rinnovare un'icona non è stata una sfida semplice per il Centro Stile del Gruppo Piaggio, che ha puntato su un mix di tradizione e modernità, andando ad affinare con cura ogni più piccolo dettaglio della nuova Vespa GTS, per regalare ai suoi clienti un prodotto ancora più esclusivo e di qualità. Un lavoro che si scorge già osservando frontalmente la Vespa GTS. Gli elementi luminosi laterali, che fungono da luci diurne e da indicatori di direzione, diventano a LED e si integrano perfettamente nello scudo grazie all’eliminazione dei fissaggi a vista; mentre l’inconfondibile "cravattino" si caratterizza per fregi più piccoli e dall’impronta più dinamica. Cambiano poi le griglie presenti ai lati dello scudo e il parafango anteriore, più rastremato, con il perimetro della scocca impreziosito dal classico profilo metallico, che viene ora proposto con finiture differenti a seconda della versione.

Il caratteristico faro circolare full LED è incorporato in un manubrio più largo completamente ridisegnato, per assicurare una migliore ergonomia grazie alle leve freno riposizionate e ai comandi raggruppati in due blocchetti elettrici cromati, che richiamano il cambio a manubrio della tradizione Vespa e consentono una gestione dei comandi più semplice e intuitiva. Nuove sono anche le manopole, con terminali più ridotti, e gli specchi retrovisori.

La sensazione di maggior pulizia stilistica prosegue anche sul retroscudo, dove la manopola del sistema keyless sostituisce il commutatore di accensione e la fascia nera della plancia è ora unita in un unico elemento, che integra al centro il gancio portaborse. I fianchetti laterali che corrono sotto le scocche, si vanno ora a unire nella parte terminale senza soluzione di continuità, contribuendo a donare pulizia e dinamismo alla vista posteriore, dove troviamo un gruppo ottico rivisto, con indicatori di direzione a LED ridimensionati e una luce di posizione che disegna un profilo luminoso più squadrato. Rivisto anche il disegno a cinque razze dei cerchi ruota, con pieni e vuoti che vanno a snellire il design, mentre la cover del silenziatore di scarico è stata ridisegnata su tutti i modelli.

Più praticità con la strumentazione TFT e il sistema keyless

Storia e innovazione si fondono anche nella strumentazione della nuova gamma GTS, che sulla versione SuperTech fa sfoggio di un display TFT a colori, mentre gli altri modelli sono dotati di un tachimetro analogico, sotto al quale è posizionato un display LCD di 3” che mostra le varie informazioni di viaggio (velocità massima, velocità media, consumo istantaneo, consumo medio, autonomia e stato di carica della batteria) e tutte le notifiche relative a chiamate, messaggi e musica, nel caso in cui il veicolo sia connesso allo smartphone tramite il sistema di connettività VESPA MIA, pensato, insieme alla nuova App Vespa, per collegare i dispositivi mobili iOS o Android ai modelli più recenti.

Di serie su SuperSport e SuperTech, e accessorio sugli altri allestimenti, la tecnologia VESPA MIA permette di ottimizzare l’impiego della Vespa GTS nella guida urbana ed extra-urbana, con il display TFT della GTS SuperTech che funge da strumento di navigazione, accompagnando il guidatore lungo il percorso precedentemente impostato sulla App Vespa.

L'utilizzo della Vespa GTS, inoltre, si fa ancora più agevole con l’introduzione del sistema keyless, che velocizza le operazioni di avviamento, apertura della sella e inserimento del bloccasterzo. Ora che la chiave è diventata obsoleta, il classico commutatore di accensione con serratura posto sul retroscudo lascia spazio a una pratica manopola. L’accensione del motore avviene come di consueto tramite il pulsante posizionato sul blocchetto destro dei comandi. 

Comfort e sicurezza sulla Vespa con l'animo da viaggiatrice

Da sempre votata al turismo e al viaggio, la nuova famiglia delle grandi Vespa propone una nuova sella ancora più comoda, che offre al pilota un’ergonomia tale da rendere più agevole l'appoggio dei piedi a terra, e al passeggero una seduta più ampia e ospitale. Comoda anche per l'utilizzo in coppia, la GTS permette di riporre due caschi jet Vespa Visor 3.0 nell’ampio vano sottosella, che nella versione SuperTech è dotato di tappetino e illuminato da una luce di cortesia. Una capacità di carico aumentata dal pratico cassetto nel restroscudo, in cui è alloggiata anche una porta USB, utile a ricaricare i dispositivi elettronici. 

Per risultare stabile ma maneggevole sia nella guida extraurbana che nel traffico cittadino, dal 1946 a oggi la scocca della Vespa è realizzata rigorosamente in acciaio 100% riciclabile. Pur mantenendo il tradizionale schema monobraccio, la sospensione anteriore è stata rivista nello schema di funzionamento, per garantire maggiore stabilità, anche alle alte velocità. L’impianto frenante a doppio disco vede l’adozione di nuove pinze e nuove pompe freno Brembo, che garantiscono una migliore modulabilità e una riduzione gli spazi di frenata. L’ASR, il controllo della trazione elettronico, impedisce il pattinamento della ruota posteriore, mentre il sistema antibloccaggio in frenata ABS, controllato da una nuova e più performante centralina Bosch (che fa parte dell'equipaggiamento di serie della gamma Vespa GTS), completa il pacchetto di controlli elettronici per la sicurezza.

300 hpe e 125 i-get, i due cuori pulsanti della Vespa GTS

Tutti i modelli della nuova gamma sono spinti da due diversi tipi di motore: il 300 hpe (High Performance Engine) e il 125 i-get.

Evoluzione del monocilindrico di 300 cc a 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido e a iniezione elettronica, il propulsore 300 hpe è il motore più performante mai montato su una Vespa, che combina una significativa riduzione dei consumi e della rumorosità, con una potenza massima di 17,5 kW (23,8 CV) a 8250 giri e una coppia massima di 26 Nm a 5250 giri. Il motore è controllato da una centralina di ultima generazione Magneti Marelli MIUG4, che contribuisce a migliorare l’efficienza del propulsore e ad avviarlo in maniera quasi istantanea dopo soli due giri dell’albero motore e offre una percorrenza di 30,3 km/l nel ciclo WMTC.

Vertice della categoria per prestazioni e rispetto dell’ambiente, il 125 i-get a iniezione elettronica, distribuzione a quattro valvole e raffreddamento a liquido si caratterizza invece per l’adozione del sistema Start & Stop brevettato da Piaggio e denominato RISS (Regulator Inverter Start & Stop System), che sostituisce il classico motorino di avviamento con una macchina elettrica brushless direttamente installata sull’albero motore. Una soluzione questa che offre massima silenziosità in avviamento, maggiore leggerezza e affidabilità e minori consumi. Il motore 125 i-get, con percorrenza su ciclo WMTC che si attesta a 38,5 km/l, offre inoltre una potenza di 10,3 kW a 8750 giri, brillantezza nella ripresa e fluidità di marcia, assicurate dal valore di coppia di 12 Nm a 6750 giri.

Le quattro versioni della gamma

Modello più sobrio ed elegante della famiglia, la versione più classica della Vespa GTS è offerta nelle tinte Beige Avvolgente, Nero Convinto e Verde Amabile, impreziosite da dettagli cromati, cerchi ruota verniciati in grigio, così come le manopole e gli inserti in gomma sulle pedane poggiapiedi, che si abbinano a una sella grigia, con termosaldature verticali sulla seduta e cuciture tono su tono. Il prezzo della Vespa GTS è di 5.999 euro (f.c., IVA inclusa) per la versione 125 e 6.999 euro per la 300.

Più sportiva la versione GTS Super, disponibile in tre lucidi colori pastello (Nero Deciso, Bianco Innocente, Rosso Coraggioso), che si contraddistingue per i cerchi color grafite con finitura diamantata, le numerose cromature e la sella nera in doppio rivestimento con cadenino, a cui si abbinano altri dettagli in nero, come la molla della sospensione anteriore, le manopole e gli inserti in gomma sulle pedane. Il prezzo è di 6.099 euro (f.c., IVA inclusa) per la Vespa GTS Super 125 e 7.099 euro per la GTS Super 300.

La sportività della Vespa raggiunge il suo culmine nella versione GTS SuperSport, il cui carattere forte e grintoso è evidenziato dai cerchi color grafite con grafica dedicata e dai numerosi dettagli neri, a cominciare dal profilo che corre lungo il perimetro della scocca. La maschera copristerzo sullo scudo presenta un’inedita finitura carbon look, resa ancor più aggressiva dai fregi arancio fluo, che richiamano le doppia cucitura a contrasto della sella nera, con seduta con termosaldature orizzontali. Nuove grafiche dedicate anche per le cinque colorazioni disponibili: le tinte lucide Arancio Impulsivo e Bianco Innocente e le opache Grigio Travolgente, Nero Convinto e Verde Ambizioso. Il prezzo della GTS SuperSport è di 6.299 euro (f.c., IVA inclusa) per la versione 125 e 7.299 euro per la 300.

Top di gamma è la Vespa GTS SuperTech, che coniuga il massimo della sportività e della tecnologia. Caratterizza da finiture in grigio cromo satinato, cerchi ruota color grafite con finitura diamantata e una sella con finiture "hi-tech", come il doppio rivestimento e le cuciture bicolore con tratti verde fluo, che richiamano i fregi del "cravattino" e la molla dell’ammortizzatore anteriore verniciati in verde fluo, l'ammiraglia è offerta nelle colorazioni opache con grafica dedicata, Grigio Ottimista, Blu Energico e Grigio Entusiasta. Il prezzo è di 6.499 euro (f.c., IVA inclusa) per la GTS SuperTech 125 e 7.499 euro per la versione con motore 300.

Dalle borse al parabrezza: tutti gli accessori per la Vespa

Per aumentare il livello di comfort e funzionalità dello scooter, come da tradizione la gamma GTS dispone di un’ampia linea accessori, disponibili sul sito vespa.com. Tra questi, il bauletto da 36 litri equipaggiato con schienalino imbottito, in grado di ospitare un casco integrale o due caschi jet; la borsa in pelle firmata Vespa e il portapacchi anteriore e posteriore, disponibile in nero o con finitura cromata. Anche il kit perimetrale e la protezione del parafango anteriore, che garantiscono la massima protezione della Vespa e assicura una decisa personalizzazione estetica, sono proposti cromati oppure di colore nero.

La protezione a bordo è garantita dal parabrezza in metacrilato antiurto e antischeggia, in versione alta e media, oppure dal cupolino trasparente o fumè; mentre il telo copri gambe in materiale termico, il telo copriveicolo da esterno e l’antifurto elettronico completano il set di accessori. Per garantire il massimo comfort anche durante la stagione fredda, sono inoltre disponibili le manopole e la sella Comfort+ riscaldabili, regolabili tramite il modulo di gestione accessori riscaldabili gestito dal sistema VESPA MIA. La sella sportiva monoposto presenta un doppio rivestimento con trattamento idrorepellente e cuciture a contrasto e per le versioni 300 hpe, è disponibile lo scarico sportivo in carbonio e acciaio, con una specifica mappatura del motore.

Articoli che potrebbero interessarti