Tu sei qui

Imola: Pirro sbaglia, Delbianco vince con l'Aprilia e riapre il CIV SBK

Clamoroso epilogo della prima gara del CIV Superbike a Imola: Michele Pirro finisce a terra al penultimo giro, Alessandro Delbianco vince ancora con la RSV4 e si porta a -16 in campionato. Domani la decisiva Gara 2 per l’assegnazione del titolo col rischio pioggia

SBK: Imola: Pirro sbaglia, Delbianco vince con l'Aprilia e riapre il CIV SBK

Share


In un fine settimana con due gare e 50 punti in palio può succedere di tutto. Chiedete lumi a Michele Pirro, dominatore incontrastato della prima parte di stagione. Chiamato a riscattare il doppio zero del precedente round al Mugello, all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola non doveva commettere alcun tipo di errore. Invece, ha depauperato ulteriormente il proprio vantaggio in campionato complice una clamorosa scivolata al penultimo giro di Gara 1 del CIV Superbike, regalando ad Alessandro Delbianco la seconda vittoria consecutiva in sella all'Aprilia RSV4. Alla prima chiamata dell’ultimo appuntamento del 2022, la corsa al titolo si riapre completamente. Da 36 punti di margine, adesso il portacolori del Barni Spark Racing Team si ritrova con 16 lunghezze da gestire sul vicecampione in carica, in attesa della decisiva Gara 2 di domani.

Che errore di Pirro!

Per Michele Pirro si stavano prefigurando i festeggiamenti per il nono titolo tricolore della carriera che gli avrebbe permesso di diventare il terzo pilota più vincente nella storia del CIV. Partenza a razzo dalla pole per poi scappare in fuga e amministrare il vantaggio nei confronti di Lorenzo Zanetti. Insomma, la sua consueta strategia, nulla di nuovo. In questa circostanza, tuttavia, l’esposizione della bandiera rossa al giro 8 di 14 per la brutta caduta di Gianluca Sconza (rider OK) alla Rivazza ha costretto i piloti a ripartire da zero. In una gara sprint di 7 giri (a cui non ha preso parte Lorenzo Zanetti per cause ancora da accertare), il Ducatista è finito mestamente a terra alla Tosa sulla pressione di Alessandro Delbianco, riuscendo però a conquistare i cinque punticini dell’undicesima posizione.

La seconda di DB

Delbianco in festa sul gradino più alto del podio 

Michele Pirro si lecca le ferite per un errore non dei suoi, mentre Alessandro Delbianco ha intravisto un’opportunità e l’ha sfruttata. Se nel primo ha dovuto stringere i denti per le linee di febbre che lo accompagnano da metà settimana, al secondo via non si è affatto risparmiato. Dopo un tentativo di attacco andato a vuoto alla Rivazza, il pilota di Nuova M2 Racing è rimasto in scia alla Panigale V4-R #51, inducendo come detto il rivale all’errore. Alla seconda vittoria in carriera al CIV Superbike, probabilmente la più importante, il pilota con la sua Aprilia di Nuova M2 Racing ha preceduto Andrea Mantovani (Broncos Racing Team) e Luca Vitali (Scuderia Improve-Firenze Motor), al quarto podio nelle ultime sei gare e sempre più terzo in campionato.

Gara 2 decisiva

Venticinque punti fondamentali che consentono ad Alessandro Delbianco così di portarsi a -16 dalla vetta con ancora 25 punti in palio domani, riaprendo completamente il campionato. In programma alle 14:45 e visibili in diretta previo abbonamento su FedermotoTV, si prospettano 15 giri di Gara 2 decisivi per l’assegnazione del titolo. Una lotta puramente a due: Michele Pirro per una nuova pagina di storia e Alessandro Delbianco per quella che sarebbe un’impresa sportiva senza precedenti. Come se non bastasse, il rischio pioggia incombe all’orizzonte…

Photo credit: daniguazzetti.com e Salvatore Annarumma

RISULTATI GARA 1 SBK:

Articoli che potrebbero interessarti