Tu sei qui

SBK, Delbianco: “Pirro? A volte non capita solo a me di cadere”

Delbianco vince Gara 1 del CIV SBK a Imola e riapre il campionato: “Abbiamo ricevuto un assist con la sospensione della gara. Durante la bandiera rossa ho potuto rifiatare, ricaricare le batterie e al secondo via ho dato tutto. Domani non posso non provarci, sono pronto”

SBK: Delbianco: “Pirro? A volte non capita solo a me di cadere”

Share


Alcune scomode linee di febbre rischiavano di precludergli un fine settimana, l'ultimo della stagione, da protagonista nel CIV Superbike. In una pirotecnica Gara 1 andata in scena questo pomeriggio all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, seppur non al massimo delle proprie capacità, il pilota di Nuova M2 Racing ha compiuto invece un autentico capolavoro. Bravo a indurre Michele Pirro all’errore nel corso del penultimo giro (leggi QUI la cronaca), Delbianco ha intravisto una possibilità e l’ha sfruttata alla perfezione per tenere aperti i giochi-campionato fino a Gara 2. Alla seconda vittoria in carriera sulla RSV4 e ora distante 16 punti dal Ducatista su 25 ancora in palio, domani andrà a caccia di una impresa senza precedenti.

“Oggi abbiamo ricevuto un altro assist, non tanto per la scivolata per Pirro, bensì per la sospensione della gara. Ho preso una tachipirina prima della partenza e nella prima parte di gara ho accusato il colpo sulla distanza - ha ammesso il riminese - durante la bandiera rossa ho potuto rifiatare, ricaricare le batterie e al secondo via ho dato tutto. Sapevo che Michele sarebbe stato veloce, quindi ho cercato in qualche modo di infastidirlo e mettergli pressione addosso in staccata. Per passarlo bisogna sempre esagerare e così ho fatto nel mio attacco alla Rivazza. Nello stesso momento ho notato che stava iniziando a commettere delle piccole imprecisioni e la mia idea era di attaccarlo di nuovo in quel giro, però lui è caduto. A volte capita anche agli altri scivolare, non solo a me.

Hai dei rimpianti alla luce della nuova classifica di campionato?
Il rimpianto è tutte le volte che Pirro riparte dopo una caduta e prende punti (ride). Ho totalizzato due zeri in questa stagione, ma non mi pento di quello di Gara 1 a Misano quando sono scivolato da leader stando per oltre un giro con la mano alzata per segnalare le gocce di pioggia, complicato gestire le gomme da asciutto in quel tipo di condizioni. Rimpiango semmai l’errore nell’ultimo round del Mugello perché sapevo di poter dire la mia sul bagnato, con o senza Pirro”.

Hai una strategia in vista di domani?
“Ci devo pensare (ride). Intanto voglio godermi questa vittoria inaspettata. In Gara 2 avrò una bella occasione e ho messo in conto che dovrò rischiare qualcosina in più, sperando che la febbre non mi condizioni come nella prima parte di Gara 1. Sedici punti non sono pochi, ma non posso non provarci. Mai dire mai, io sono pronto!.

Speri nella pioggia?
“Sarebbe un grande regalo”, ha concluso scherzando.

Photo credit: Salvatore Annarumma

Articoli che potrebbero interessarti