Tu sei qui

SBK, Rea: “Razgatlioglu tenterà qualunque cosa contro Bautista a Portimao”

“Sento che sarà una gara molto aggressiva, perché è un circuito difficile dove superare e Bautista sarà molto veloce sul rettilineo. Io spero di essere lì con lui e Toprak”

SBK: SBK, Rea: “Razgatlioglu tenterà qualunque cosa contro Bautista a Portimao”

Share


Chiuso a sandwich tra Razgatlioglu e Bautista al termine delle FP2, Jonathan Rea promette battaglia in quel di Portimao. Nonostante il cronometro abbia dato ragione al turco, infatti, il nordirlandese si sente tranquillo, grazie anche a qualche piccola miglioria sulla sua Ninja.

“Il setup non è male. Qualche piccolo cambiamento, niente di troppo grande. Abbiamo trovato alcune cose buone nei test privati che abbiamo svolto qui la scorsa settimana. Uno degli elementi funziona molto bene, l’altro non poi così tanto. Dobbiamo trovare ancora un po’ di trazione in ingresso, ma il consumo delle gomme è ok” ha detto Johnny tracciando il bilancio del suo venerdì. “Rispetto agli altri, siamo stati consistenti in entrambe le sessioni. Il mio passo era buono, anche se non ho trovato il giro giusto. Come primo giorno direi che ci siamo”.

Su un tracciato fisico come quello di Portimao, tuttavia, non è solo il setup della moto a fare la differenza: “Devi continuamente lottare contro la moto che impenna - nemmeno in prima marcia può esprimere tutto il suo potenziale - e come pilota devi sempre compensare dal punto di vista fisico. Il pilota può fare molto oltre al setup, per andare più veloce, ma meno aggressivo sei meglio è. Ovviamente, serve avere una buona moto, ma il pilota fa ancora la differenza qui” ha spiegato il portacolori del team Kawasaki. “Più divertente? Qui è difficile mettere insieme un buon giro. È più stressante”.

Sarà battaglia a tre in Gara 1?

Toprak, Johnny e Alvaro dice la classifica stilata dalle FP2, ma l’ordine d’arrivo sarà lo stesso anche al termine di Gara 1? “Non ho visto il ritmo degli altri, so che Toprak era il più veloce, ma giro dopo giro bisogna vedere - ha commentato Rea -. Mi aspetto una gara più veloce dello scorso anno. Abbiamo sicuramente il ritmo per stare davanti. Vedremo chi altro ci sarà”.

Facile ipotizzare chi sarà a giocarsi il podio con il Cannibale, così come il fatto che Portimao potrebbe regalare una gara alquanto accesa. “Sento che sarà una gara molto aggressiva, perché è un circuito difficile dove superare e con Bautista che mi aspetto sarà molto veloce sul rettilineo di partenza, devi essere al limite in qualunque altro punto - ha spiegato Rea -. Toprak di sicuro farà qualunque cosa in suo potere perché credo sia l’unica tattica da rischiare contro Alvaro. Io spero di essere lì con loro”.

Nessuna strategia particolare però per il sei volte iridato, che continuerà a fare il massimo per cercare di ridurre il gap in campionato:Credo di avere tutto per vincere. Sono molto vicino a Toprak, lontano da Alvaro, ma tutto può succedere. Ho bisogno di fare del mio meglio, perché non sono stato così dominante quest’anno come quelli scorsi e non ho più vinto gare dall’Estoril. Devo migliorare, ma la strategia è dare tutto ciò che ho”.

Articoli che potrebbero interessarti