Tu sei qui

MotoGP, Alex Marquez: "Con Ducati potrò dimostrare a me stesso quanto valgo"

"Mi sto mettendo pressione, a fine 2023 saprò se sono abbastanza bravo o meno. Con la Honda è difficile mentalmente. Marc può vincere il titolo? Se la moto non ti segue, non vai da nessuna parte"

MotoGP: Alex Marquez:

Per Alex Marquez i tre anni passati in Honda in MotoGP non sono stati semplici: 2 podi che facevano ben sperare nella stagione di debutto, poi nulla più. Anche per questo motivo, il pilota spagnolo ha deciso di cambiare pagina, accettando l’offerta di correre il prossimo anno con la Ducati del team Gresini. Sarà un modo per mettersi alla prova su una moto che sa essere competitiva.

Non la prendo come una sfida per dimostrare quanto valgo agli altri, devo dimostrarlo a me stesso - ha spiegato in un’intervista concessa a DAZN Spagna - Devo cogliere l’occasione per dire: OK Alex, dimostra te stesso che sei lo stesso di quando hai vinto in Moto2. È una moto vincente, sta davanti, si adatta a molti stile di guida. Hai tutto e dipende da te. Mi sto mettendo pressione, non ci sono scuse. A fine anno dirò che o sono abbastanza bravo o che non lo sono, bisogna essere onesti.

Con la RC123V è difficile e Alex.

“Ci sono momento in cui sali in moto e ti dici: non so andare - ha continuato - Ma poi parlo con Pol, con Taka, con Marc e anche loro dicono la stessa cosa. Si può fare solo quello che fa la moto. Mentalmente è stato molto difficile”.

Ora che però è rientrato Marc, l’asticella si è di nuovo alzata. Il suo talento basterà per fargli vincere il titolo?

Se la moto non ti segue, non va da nessuna parte - l’opinione del fratello minore - Se apri il gas e la moto non accelera, non puoi fare nulla. Abbiamo provato a guidare la moto in qualsiasi modo e facciamo sempre gli stessi tempi”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy