Tu sei qui

SBK, Prosegue lo Showdown del BSB con diverse novità e il rischio pioggia

A Donington Park piloti del British Superbike in pista per il secondo atto dello Showdown, con diverse novità in termini di line up e condizioni climatiche proibitive. Glenn Irwin su Honda in testa nel venerdì di prove libere

SBK: Prosegue lo Showdown del BSB con diverse novità e il rischio pioggia

Share


Superate le rocambolesche tre gare di Oulton Park, il British Superbike si presenta sui saliscendi del classico layout Grand Prix di Donington Park per il primo round back-to-back nonché il penultimo della stagione 2022. Secondo appuntamento dello Showdown che annovera Bradley Ray (Rich Energy OMG Racing Yamaha) saldamente al comando della generale con 40 lunghezze di vantaggio sul più diretto inseguitore. Un fine settimana logicamente importante per le sorti del BSB, con diverse novità in pista, condizioni climatiche proibitive e Glenn Irwin (Honda Racing UK) in cima al monitor dei tempi al termine della giornata inaugurale di prove libere.

Novità in pista

Parlando di novità, il Campione British GP2 in carica (la Moto2 d’oltremanica) Charlie Nesbitt sostituisce per l’occasione l’infortunato Christian Iddon in casa Buildbase Suzuki. Dopo essersi assicurato con largo anticipo il quarto titolo in carriera nel British Supersport, Jack Kennedy ritorna nella classe regina per l’ultimo scorcio di stagione sulla Yamaha R1 di Mar-Train Racing Team in previsione dell’impegno a tempo pieno per il 2023. Con Jason O’Halloran regolarmente in azione, all’interno del box McAMS Yamaha si registra invece l’assenza forzata del Campione in carica Tarran Mackenzie, fratturatosi il femore nel violento incidente della settimana scorsa in Gara 2 ad Oulton Park e costretto pertanto a disertare anche la finalissima in quel di Brands Hatch in data 14-16 ottobre prossimi.

Pioggia e freddo

Nel frattempo, come spesso capita, la direzione gara è costretta agli straordinari. A causa delle pessime previsioni metereologiche, quest’oggi i turni di prove libere del British Superbike sono stati anticipati di qualche ora, mentre ulteriori cambiamenti sono attesi per la giornata di domani quando sono in programma le qualifiche ufficiali e Gara 1.

Honda in testa al venerdì

Complice un violento temporale a condizionare la FP2, la FP1 disputatasi in mattinata su asfalto umido è risultata determinante per decretare i 12 piloti ammessi direttamente al Q2 delle qualifiche ufficiali. Seppur con tempi poco indicativi nel gelido venerdì di Donington Park, Glenn Irwin (nella foto di copertina) ha staccato il miglior riferimento cronometrico in 1’30”611, appena davanti al capo-classifica di campionato Bradley Ray, Peter Hickman e Kyle Ryde. Tutti gli altri accusano un distacco superiore al secondo, compreso Tommy Bridewell (11° e primo inseguitore di Ray). In chiave Showdown, esclusi dalla top-12 sia Lee Jackson (3° in campionato) che Jason O’Halloran, costretti pertanto a passare dalla tagliola del Q1.

COMBINATA LIBERE FP1+FP2:

Articoli che potrebbero interessarti