Tu sei qui

MotoGP, Marquez: ritorno a Buriram, il suo ultimo, grande successo, l'8° titolo

LE STATISTICHE Marc ha trionfato in entrambi i GP disputati in Thailandia nel 2018 e 2019. La Ducati ha ottenuto un podio a Buriram: il secondo posto con Andrea Dovizioso nel 2018.

MotoGP: Marquez: ritorno a Buriram, il suo ultimo, grande successo, l'8° titolo

Share


Il Gran Premio di motociclismo torna in Thailandia nel 2022 dopo una pausa di tre anni. Entrambi i GP di Thailandia del 2020 e del 2021 sono stati annullati a causa della pandemia di Covid-19.

 Il primo GP di Thailandia si è tenuto nel 2018. Il 2022 sarà quindi la terza volta che la Thailandia organizza un Gran Premio.

La Thailandia è uno dei sette Paesi asiatici ad aver ospitato un Gran Premio (tutte le classi in solitaria) insieme a Indonesia, Turchia, Giappone, Malesia, Cina e Qatar.

Nel 2018, Buriram (Chang International Circuit) è diventato il 28° circuito a ospitare una gara di MotoGP da quando, nel 2002, ha sostituito la classe 500cc come classe regina dei Gran Premi di motociclismo. Da allora, altri due circuiti hanno ospitato una gara del MotoGP: Autodromo Internacional do Algarve (GP del Portogallo e dell'Algarve) e Mandalika Street Circuit (GP dell'Indonesia).

Buriram è uno dei 12 diversi circuiti utilizzati finora per i Gran Premi in Asia. Gli altri circuiti utilizzati in Asia sono: Motegi (66 Gran Premi), Sepang (62), Lusail (59), Suzuka (56), Shah Alam (21), Shanghai (12), Istanbul Park (9), Fisco/Fuji (8), Sentul (6), Johor (3) e Mandalika (3).

Nel primo GP di Thailandia del 2018, Marc Marquez ha vinto su Andrea Dovizioso e Maverick Viñales. In Moto2, Francesco Bagnaia ha conquistato la vittoria davanti a Luca Marini e Miguel Oliveira, mentre in Moto3 Fabio Di Giannantonio si è imposto su Lorenzo Dalla Porta e Dennis Foggia. Di questi nove vincitori del podio, sei sono destinati a correre in MotoGP al GP di Thailandia del 2022.

Da quando Buriram ha debuttato nel calendario della MotoGP nel 2018, la Honda ha vinto entrambe le gare disputate sul circuito, sia con Marc Marquez nel 2018 che nel 2019. Marquez si è anche qualificato in pole position nel 2018.

La Yamaha è il costruttore con il maggior numero di podi sul circuito con tre grazie a due piloti: Maverick Viñales, P3 nel 2018 e nel 2019, e Fabio Quartararo, P2 nel 2019. Quartararo si è anche qualificato in pole nel 2019.

La Ducati ha ottenuto un podio a Buriram: il secondo posto con Andrea Dovizioso nel 2018. Nel 2019, Dovizioso è stato di nuovo il primo pilota Ducati a tagliare il traguardo, al quarto posto. Dovizioso si è qualificato terzo nel 2018 con la Ducati, quindi finora è l'unico pilota su una moto europea ad essersi qualificato e ad aver concluso la gara tra i primi tre a Buriram.

Miglior risultato Suzuki in MotoGP a Buriram: P5 con Alex Rins nel 2019.

Aprilia miglior risultato MotoGP a Buriram: P13 con Aleix Espargaro nel 2018. Nel 2019, l'unico pilota Aprilia a tagliare il traguardo è stato Andrea Iannone, 15°. Espargaro si è ritirato per un problema elettronico.

Miglior risultato KTM in MotoGP a Buriram: P13 con Pol Espargaro nel 2019.


 

Articoli che potrebbero interessarti