Tu sei qui

MotoGP, Michelin: gomme posteriori speciali per l'inferno di Buriram

Alte temperature e velocità mettono sotto stress gli pneumatici, che in Thailandia avranno una particolare carcassa, già usata in Austria. Taramasso: "interessante capire quanto grip troveremo dopo 3 anni di assenza"

MotoGP: Michelin: gomme posteriori speciali per l'inferno di Buriram

Share


Alte temperature e alte velocità, una combinazione che mette in crisi le gomme e sono esattamente le condizioni che i tecnici della Michelin si troveranno ad affrontare questo fine settimana a Buriram. La pista thailandese va affrontata con le giuste precauzione e infatti qui i piloti della MotoGP avranno a disposizione pneumatici posteriori con una carcassa speciale, la stessa che si usa anche al Red Bull Ring. Questa costruzione è stata progettata e realizzata per prevenire il surriscaldamento per le gomme.

Per quanto riguarda le mescole a disposizione, al posteriore la morbida e la media saranno asimmetriche (con il lato destro più duro), mentre la dura sarà simmetrica, come le tre opzioni all’anteriore.

In Thailandia la possibilità di pioggia è alta e Michelin ha scelto le mescole morbida e media per le sue gomme rain: tutte simmetriche, con l’eccezione della soffice al posteriore.

Questa è la nostra quarta volta a Buriram, compreso un test, quindi abbiamo accumulato buoni informazioni su ciò che è necessario per i nostri pneumatici - spiega Piero Taramasso, responsabile di Michelin - Tuttavia, con un'assenza così lunga dall'ultima visita nel 2019, sarà interessante vedere se il livello di grip dell'asfalto è cambiato. Di conseguenza, il mio team e tutti i team della MotoGP attenderanno senza dubbio con ansia le prime sessioni di prove libere del fine settimana.

"Come è stato detto più volte in passato, questa è una pista molto severa per le gomme posteriori, in quanto genera molto calore - continua - Per questo motivo, abbiamo previsto un'assegnazione con una speciale costruzione della carcassa, che utilizziamo anche in Austria, per contrastare questa situazione. Da quando la MotoGP è arrivata qui nel 2018, il pubblico di Buriram è sempre stato numeroso e i tifosi locali sono estremamente appassionati. Sono sicuro che sarà così anche quest'anno, soprattutto dopo lo stop, e noi faremo del nostro meglio per contribuire a mettere in scena un grande spettacolo e a rendere questo weekend memorabile".

Articoli che potrebbero interessarti