Tu sei qui

SBK, Furie Rosse a Barcellona: trionfo per Bautista, 2° Rinaldi, 5° Bassani

È doppietta Ducati in Gara 2 al Montmelò con Alvaro che va in fuga, 3° Toprak seguito da Rea, 6° Vierge, 8° Lecuona, 10° Tamburini seguito da Bernardi, caduto Redding

SBK: Furie Rosse a Barcellona: trionfo per Bautista, 2° Rinaldi, 5° Bassani

Share


Contro Bautista non c’è nulla da fare a Barcellona. Gara 2 regala infatti l'undicesimo successo stagionale allo spagnolo della Ducati, il quale ha recitato un copione a parte nella manche della domenica pomeriggio. Con questa prestazione il portacolori Aruba va in fuga Mondiale, considerando il terzo posto di Toprak alle spalle Rinaldi.

Il romagnolo è infatti riuscito a tenere dietro il turco della Yamaha, chiudendogli ogni varco, mentre Rea si è dovuto consolare con il quarto posto davanti a Bassani. Una domenica complicata per il Cannibale, vittima tra l’altro di un lungo nel finale che gli ha fatto perdere il podio.

Quinto è Bassani, poi Vierge e un super Oettl in settima posizione. Ottavo Lecuona, poi Baz e un sorprendente Tamburini, che in volata ha avuto la meglio su Bernardi.

Di seguito la classifica di Gara 2 e quella iridata. A risentirci a breve per le interviste post gara.

GIRO 19  -Inizia in questo momento il penultimo giro con Alvaro al comando seguito da Rinaldi, incalzato a sua volta da Toprak.  

GIRO 18 – Bautista si avvicina al successo, mentre Rea infila Bassani prendendosi la quarta posizione. Toprak sta invece cercando di avvicinarsi a Michael, ma non è per niente cosa semplice, considerando i sette decimi di distacco.

GIRO 17 – Errore di Rea, che arriva lungo in curva sette. Il Cannibale scivola ora in quinta posizione alle spalle di Bassani, mentre tra Rinaldi e Toprak ci sono sei decimi di gap a favore del romagnolo.

GIRO 16 – Bautista vola verso il successo,  mentre Rinaldi è incalzato da Rea e Toprak.

GIRO 15 – Rea e Toprak tornano sotto a Michael, il quale si ritrova la coppia a mezzo secondo. Bassani è invece quinto a un secondo dal turco. In questo momento Bautista sta girando otto decimi più veloce, tanto che il vantaggio su Michael è di quasi 8 secondi.  

GIRO 14 - Rinaldi rifila un secondo a Rea, il quale è braccato a sua volta da Toprak. Bassani sembra invece perdere il gancio dal turco della Yamaha. Bella gara di Bernardi, che è decimo davanti a van der Mark. 

GIRO 13 - Bassani incassa in un solo colpo il doppio sorpasso da parte di Rea e Toprak, mentre Rinaldi prova a scavare il solco nei confronti di Johnny, il quale accusa otto decimi all'ultimo passaggio. 

GIRO 12 - Toprak rompe gli indugi e passa Rea, agganciando la terza posizione alle spalle di Bassani. Nel frattempo Bautista ha un margine di ben sei secondi su Rinaldi. Sesto è Vierge, poi Lecuona  e Oettl. Decimo Bernardi. Bautista sta girando circa mezzo secondo più veloce degli altri. 

GIRO 11 - Rinaldi infila Bassani in curva 1, mentre Rea arriva largo, rientrando in quarta posizione davanti a Toprak, il quale è quarto alle spalle del Cannibale. Cade Gerloff, decimo in questo momento Bernardi. 

Siamo a metà gara! Ecco la classifica aggiornata!

GIRO 9 – Stiamo per entrare nella seconda metà di gara con Bautista che ha un margine di tre secondi e mezzo su Bassani, mentre Rinaldi è terzo incalzato da Rea e Toprak. In sei decimi ben 4 piloti!

GIRO 8 - Bassani ci prova e infila Rinaldi prendendosi la seconda posizione alle spalle di Bautista. Rea è sempre quarto con Toprak a quattro decimi di distacco. Ottavo Oettl, poi Baz e Bernardi. 

GIRO 7 – La bagarre è tutta per la seconda posizione dove Rinaldi deve guardarsi da Bassani, Rea e Toprak. Al momento Toprak sembra essere conservativo, evitando di attaccare.

GIRO 6 – Bautista incontenibile: 2 secondi e tre decimi su Rinaldi, il quale è incalzato da Bassani, Rea e Toprak, stretti in un fazzoletto!

GIRO 5 – Locatelli finisce a terra, mentre Bassani attacca Rea ed è terzo alle spalle di Rinaldi. Ci sono tre Ducati! In questo momento Alvaro ha un secondo e sette decimi di vantaggio su Rinaldi.

GIRO 4 – Bautista vola, dietro invece è sfida vera! Rea attacca Rinaldi, ma il romagnolo si riprende la posizione ai danni del Cannibale, mentre Bassani è quarto seguito da Toprak, che incassa quasi due secondi dalla vetta.  

GIRO 3 – Super Bautista, che al terzo giro porta a un secondo il vantaggio su Rinaldi. Sembra invece faticare Toprak, il quale incassa pure il sorpasso da parte di Bassani. Ora Axel è quarto dietro a Rea.

GIRO 2 – Bautista detta il passo con mezzo secondo su Rinaldi, mentre Johnny insidia da vicino il romagnolo di casa Ducati. Toprak è invece  quarto incalzato dalla Ducati di Bassani, poi Vierge e Locatelli. 11° Bernardi.

GIRO 1 – Bautista parte a missile e mantiene la prima posizione seguito da Rinaldi e Rea, mentre Toprak è quarto. Grande spunto da parte di Michael che si mette negli scarichi del compagno. Vierge è quinto con Bassani e Locatelli alle spalle. Cadute per Lowes e Redding.

13:58 Ci siamo, inizia ora il warmup lap!

13:40 Apre ora la pit lane a Barcellona. Pomeriggio caldo al Montmelò con l'asfalto che sfiora i 40 gradi!

Ultimo appuntamento del weekend a Barcellona con Gara 2, al via alle ore 14:00. In pole partirà il vincitore della gara sprint del mattino, ovvero Alvaro Bautista, mentre al fianco dello spagnolo ci sarà Johnny Rea con la Kawasaki. A completare la prima fila è invece la ZX-10RR di Alex Lowes, dalla quarta casella la Yamaha di Toprak.

Si prevede una gara completamente asciutta con oltre 20 gradi nell’aria e più di 35 sull’asfalto.

Articoli che potrebbero interessarti