Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: "Ultime gare frustranti, domani voglio un risultato positivo"

"Dobbiamo ancora capire come mai oggi non è stato possibile migliorare. Buone sensazioni sul bagnato, eppure siamo ad un secondo dalla pole. Marquez ha il passo e la velocità per ambire alla vittoria". Morbidelli: "Posso lottare per una buona posizione"

MotoGP: Quartararo: "Ultime gare frustranti, domani voglio un risultato positivo"

Share


La pioggia ha scombinato le carte in tavola nel sabato di qualifiche ufficiali a Motegi, in Giappone. Marc Marquez è tornato in pole position dopo tre anni, mentre i tre contendenti al titolo mondiale 2022 hanno salvato il salvabile. Con Aleix Espargarò sesto e Francesco Bagnaia soltanto dodicesimo, il capo-classifica di campionato Fabio Quartararo ha portato a casa un modesto nono posto. Per il portacolori della Yamaha si prospetta una corsa di rimonta dalla terza fila, in cui dovrà inevitabilmente tenere un occhio di riguardo nei confronti dei diretti avversari (Bagnaia in primis).

"Non sono soddisfatto, mi aspettavo di fare meglio, molto meglio. Dobbiamo ancora capire come mai non è stato possibile migliorare e scendere sotto al muro del '56 - ha puntualizzato il francese, autore del proprio best lap al secondo degli otto passaggi compiuti in Q2 - le sensazioni sul bagnato sono buone, eppure ci ritroviamo ad un secondo dalla pole. Il che comunque non è male considerato dove stavamo non troppo tempo fa in queste condizioni. Entrambe le specifiche rain hanno lavorato bene".

Gara di domani cruciale per te?
"Non solo per me, ma un po' per tutti in quanto questo fine settimana abbiamo girato relativamente poco su questo tracciato. Sarà interessante seguire soprattutto la scelta degli pneumatici tra media e soft - ha proseguito - avremo il solito problema dei sorpassi, dovremo cercare di sfruttare il nostro punto di forza, ovvero la staccata. Mi sento pronto e qualcosa ci inventeremo. Le ultime gare sono state frustranti e perciò domani un risultato positivo".

In quali zone della pista si possono apportare degli attacchi?
"Al momento, soltanto alla curva sette".

Cosa ne pensi della pole di Marquez?
"Marc qui è sempre andato forte e in ottica gara è uno di quei piloti in grado di opzionare la media al posteriore. Basti vedere i suoi crono stampati nella sessione di prove libere di ieri. Ha la velocità e il passo per ambire alla vittoria", ha concluso.

Morbidelli: "Possiamo lottare per delle buone posizioni"

Se Fabio non ha brillato come suo solito, per il compagno di squadra Franco Morbidelli è andata addirittura peggio. Partirà dalla 14esima posizione, per una gara che si presenta decisamente in salita. Nonostante sia stato abbastanza rapido sotto la pioggia nella mattina giapponese, sesto a più di nove decimi da Marquez nella FP2, ieri in condizioni di asciutto il pilota italo-brasiliano non ha centrato la Q2 rimanendo costretto a lottare per la seconda parte dello schieramento. 

“Oggi a causa della pioggia il programma è cambiato e non siamo riusciti ad attuare le modifiche che volevamo - ha ammesso - abbiamo fatto le qualifiche portandoci dietro dei problemi. Abbiamo provato a tirare fuori il massimo, facendo comunque un buon lavoro, ma non è bastato per accedere al Q2. Forse la gomma dura avrebbe potuto aiutarci, qui dobbiamo spremere la prestazione in frenata e la gomma morbida non è la più adatta. Il nostro potenziale era più alto oggi. In ogni caso possiamo lottare per delle buone posizioni, abbiamo un potenziale alto. Questo è positivo.

Ieri con l’asciutto sei andato forte, se non dovesse piovere qual è il tuo potenziale?
“Si, proverò a ritrovare la velocità che avevo ieri. Dobbiamo migliorare, specialmente nel quarto settore della pista abbiamo del margine. Siamo veloci in tutto il circuito, ma nel settore quattro perdiamo molto.

Fabio ha detto che l’unico posto in cui può sorpassare è la curva 7. Per te è lo stesso?
“Non credo di farcela li, mi spiace”, chiude Franco strappando una risata alla stampa presente.

Articoli che potrebbero interessarti