Tu sei qui

MotoGP, Rins: "Non dovevo provare le nuove ali, ma ho vinto una scommessa con Suzuki"

"Doveva provarle per primo Tsuda, così ci siamo dovuti mettere d'accordo. Se fossi stato molto veloce subito le avrei provate io per primo e ce l'ho fatta! E' stato divertente. Incazzato per come è andata oggi, due bandiere gialle e sono fuori dalla Q2"

MotoGP: Rins: "Non dovevo provare le nuove ali, ma ho vinto una scommessa con Suzuki"

Share


Alex Rins è sceso in pista stamattina con una novità tecnica sulla sua Suzuki che ha catturato l'attenzione del paddock. La Casa giapponese ha già da tempo annunciato il proprio ritiro a fine stagione dalla categoria ma a quanto pare lo sviluppo della GSX-RR non è stato completamente accantonato ed oggi sul codino della moto sono apparse due ali (guarda QUI) che ricordano molto da vicino quelle già utilizzate dalla Ducati da qualche Gran Premio. 

Una novità che ha convinto pienamente Alex, che però pur essendo stato molti incisivo per la maggior parte del turno, è stato sfortunato perché proprio nel finale di questa FP1 non è riuscito a completare un giro pulito, essendo stato bloccato due volte dalle bandiere gialle. Il risultato è che Rins al momento è fuori dalla top ten e con la prospettiva di un sabato bagnato dalla pioggia non potrà neanche puntare sulle FP2 per tentare di guadagnarsi l'accesso alla Q2, che a quanto pare dovrà sudarsi in Q1. Alex ha raccontato ai giornalisti un aneddoto molto divertente riguardo le nuove ali. 

"Vi sono piaciute? Sinceramente quello che sento non è stato influenzato dagli ingegneri giapponesi, loro non ti dicono mai niente prima di provare queste cose perché non vogliono influenzare le sensazioni del pilota - ha spiegato Rins - Ma dopo averle provate ho dato gli stessi commenti di chi le aveva provate prima. Sento più stabilità in frenata al posteriore. Mi sentivo di poter frenare più forte ed entrare più forte in curva. Crea meno scuotimenti al posteriore".

La Suzuki si ritirerà eppure ha portato una bella novità. Come è andata?
"Sono rimasto molto sorpreso, perché la Suzuki non è mai stata velocissima a portare novità come questa e l’hanno fatto adesso molto rapidamente. E’ stato divertente perché me l’hanno detto solo ieri sera. All’inizio volevano farle provare solo a Tsuda, quindi ho dovuto fare una scommessa con loro. Ho promesso che se fossi stato veloce sin dall’inizio me le avrebbero fatte provare per primo. Mi hanno detto di si ed è stato divertente". 

Però sei fuori dalla Q2. 
"Non è finita bene, cavolo. Sono davvero incazzato, perché eravamo veloci, lo siamo stati per tutta la FP1. Abbiamo lavorato bene per la gara, perché domani qui pioverà forte, quindi abbiamo fatto del buon lavoro per la gara. Quando alla fine abbiamo messo le morbide ho fatto solo due giri liberi ed ho beccato due volte le bandiere gialle. Non mi sono potuto migliorato e domani sarà dura andare in Q2. Con la pioggia cambia tutto, ma ci proveremo senza dubbio". 

Ma sei preoccupato per la pioggia?
"Spero domani di avere un buon setup per le qualifiche che saranno senza dubbio bagnate. Dobbiamo trovare un buon compromesso con la moto e spero che possiamo trovare una buona posizione in griglia per domenica". 

Pensi che userete le ali per il resto del weekend?
"Di certo dobbiamo essere bravi in questo, ma se gli ingegneri capiranno che i miei commenti sono in linea con quello che vedono nei dati, sicuramente le useremo in gara". 

Articoli che potrebbero interessarti