Tu sei qui

Moto2, Rodrigo dice basta: "Ho rischiato di morire, non voglio più correre"

Con un post sui propri canali Social, il pilota argentino ha annunciato il proprio ritiro dalle gare. L'anno scorso ebbe un brutto incidente proprio prima di firmare il contratto con SAG per correre in Moto2

Moto2: Rodrigo dice basta: "Ho rischiato di morire, non voglio più correre"

Share


Gabriel Rodrigo ha deciso di appendere il casco al chiodo con effetto immediato. Il pilota argentino ha annunciato la propria decisione con un video postato sui propri canali Social, spiegando le motivazioni dietro questa decisione, che è stata presa principalmente a causa dell'incidente che subì la scorsa stagione prima di firmare il proprio contratto per correre in Moto2. 

L'argentino ha corso le prime tappe della stagione in sella alla Kalex gestita dal Team SAG, ma con pessimi risultati imputabili sia ad una scarsa preparazione invernale proprio causata dall'infortunio, che da una difficoltà in sella che evidentemente si è amplificata fino a convincere Rodrigo a dire basta. Si era già separato dalla sua squadra, che aveva annunciato la sua sostituzione con Taiga Hada finio a fine stagione. Questo il suo messaggio. 

“Ciao a tutti, realizzo questo video per annunciarvi che ho deciso di chiudere la mia carriera da pilota professionista. Era un'idea che mi girava per la testa già da iun po' ma ci tengo a spiegarvi cosa mi ha portato a questa decisione. Tutto ha avuto inizio lo scorso anno prima di firmare il contratto per correre in Moto2 quando ho avuto un grave incidente in allenamento che mi ha messo in pericolo di vita e tutto quello che è successo ad altri piloti in questo periodo mi ha fatto molto pensare se ne valeva la pena prendere tanti rischi. Non sono più disposto a mettere in pericolo la mia vita, per me stesso e per chi mi vuole bene, per continuare a correre in moto, questo è quello che mi ha fatto prendere la mia decisione.”

Articoli che potrebbero interessarti