Tu sei qui

MotoGP, Marquez: "L'obiettivo ad Aragon non è lottare, ma costruire me stesso e la moto"

"Sono eccitato di tornare, soprattutto su una pista speciale per me come Aragon. Sarà un altro tipo di sfida per me". P.Espargarò: "Il test di Misano è stato positivo, ora dobbiamo trovare lo slancio"

MotoGP: Marquez: "L'obiettivo ad Aragon non è lottare, ma costruire me stesso e la moto"

Share


Il tanto sospirato momento del ritorno in pista per correre è giunto per Marc Marquez, ed il destino ha voluto che fosse proprio la tappa di Aragon ad attendere il campione spagnolo di nuovo ai nastri di partenza di un Gran Premio. Per lo spagnolo, il Motorland è una pista speciale, può essere senza dubbio definita la gara di casa vista la vicinanzia con la sua natia Cervera, ma e soprattutto per le prestazioni offerte in gara su questo tracciato che questo fine settimana assume contorni particolari. 

Marc è stato fermo oltre 100 giorni, in pochi sarebbero pronti a scommettere di rivederlo sul podio, eppure l'animo indomito di Marquez non appare affatto sopito e per quanto continui a dichiarare di volerci andare piano e che si tratterà di un periodo di recuperto quello che ha davanti, sono in tanti ad essere certi che Marc non si accontenerà di vivere un GP da comprimario. Forse non spingerà al 110% come ci aveva abituati a fare fino ad inizio 2020, ma se dovesse trovare la giusta confidenza in pista e soprattutto se le condizioni fisiche dovessero consentirglielo, è difficile non immaginarlo pronto a vendere carissima la pelle per reclamare il suo posto di leader nel branco degli affamati piloti della MotoGP. 

"Beh, cosa posso dire? Sono molto contento di tornare in MotoGP questo fine settimana - ha detto Marc - soprattutto su una pista così speciale per me come Aragon. L'obiettivo di questo fine settimana non è quello di andare a combattere subito, ma di costruire tutto e prepararmi bene per il futuro. Costruire me stesso, la moto, tutto. Misano è andato bene, ma il weekend di gara sarà diverso, ci sarà più intensità e meno tempo per riposare, quindi sarà un altro tipo di sfida. Ho fatto molto lavoro di recupero e ho continuato a lavorare in palestra, oltre a tornare a pedalare prima di questo fine settimana. Sono molto felice di essere tornato!".

Nell'altra metà del box, Pol Espargarò si appresta ad affrontare le ultime gare vestito dei colori HRC, prima di tornare in KTM seppure sotto l'effige di GasGas. 
"Abbiamo fatto un buon test a Misano e ho avuto una settimana positiva di allenamento e recupero a casa, quindi non vedo l'ora di correre ad Aragon questo fine settimana. Naturalmente tutti i tifosi locali sono una bella spinta e dopo quello che abbiamo trovato durante i test, punto a un fine settimana positivo. È importante iniziare bene questo periodo perché abbiamo molte gare in poco tempo, quindi dobbiamo prendere slancio e portarlo avanti in questa serie di gare. Il nostro primo compito è quello di confermare ciò che abbiamo trovato a Misano e vedere come si sviluppa il weekend".

Articoli che potrebbero interessarti