Tu sei qui

SBK, Ducati Aruba contro Rea: “La sua manovra è diseducativa e senza senso”

Zambenedetti: “È meglio che lui e Kawasaki si concentrino sullo sviluppare meglio la moto, piuttosto che fare queste cose. Il long lap penalty non è giusto, stiamo valutando un reclamo”

SBK: Ducati Aruba contro Rea: “La sua manovra è diseducativa e senza senso”

Share


La manovra di Johnny Rea ai danni di Alvaro Bautista non è per niente andata giù a Ducati Aruba, tanto che nel post gara Marco Zambenedetti si è presentato in area interviste per rilasciare una dichiarazione da parte della squadra.  

“Sono qua per rilasciare la nostra opinione in merito all’incidente di Gara 2 – ha detto l’ingegnere responsabile del progetto SBK -  la manovra di Rea è stata intenzionale e diseducativa verso lo spirito del Mondiale, specialmente e nei confronti di quelle che sono le indicazioni date da FIM e Dorna. Serve mandare un messaggio chiaro in merito all’accaduto, specialmente nei confronti dei giovani, sottolineando il fatto di dover essere meno aggressivi. Quanto accaduto non è certamente giusto”.

A tal proposito Rea è stato punito con un long lap penalty.

“La sanzione degli Steward non è misurata con quanto fatto da Rea. Lui oggi ha portato a casa punti con una manovra pericolosa, che mai mi sarei aspettato da un sei volte iridato. È meglio che lui e Kawasaki si concentrino sullo sviluppare meglio la moto, piuttosto che fare queste cose in gara”.

Ad Aruba non è per niente andata giù questa decisione.

“Nelle prossime ore vedremo cosa fare, dato che non vogliamo che il Campionato prenda  questa direzione, specialmente dopo quanto accaduto nell’ultima gara MotoGP a Barcellona. Vogliamo quindi mandare un messaggio chiaro, dato che questo non è il nostro approccio al Mondiale SBK”.

La conclusione è poi rivolta a quanto fatto ieri Rea dopo la caduta in Gara 1.

"Anche quel comportamento non è stato corretto, dato che ieri Johnny è tornato in pista, iniziando a duellare con gli altri piloti da doppiato e raccogliendo informazioni per oggi. Personalmente penso che questo sia un comportamento negativo, che non rispecchia i valori del nostro Campionato"

Articoli che potrebbero interessarti