Tu sei qui

SBK, FP1 anomala a Magny-Cours tra sole e pioggia: 1° Lowes, 4° Bautista, 19° Rea

Alex ha anticipato la pioggia siglando il miglior tempo della sessione davanti a Rinaldi e Toprak, 5° Locatelli, 6° Bassani, 9° Redding, 10° Bernardi

SBK: FP1 anomala a Magny-Cours tra sole e pioggia: 1° Lowes, 4° Bautista, 19° Rea

Share


Pioggia e sole in questa mattinata a Magny-Cours con il meteo a recitare la parte di protagonista in occasione della FP1. Poco prima che arrivasse l’acqua, Alex Lowes è riuscito a siglare il riferimento del turno in 1’39”107, precedendo di 270 millesimi la Ducati di Rinaldi, mentre terzo Toprak con la Yamaha a 326 millesimi. In quarta posizione compare invece la Ducati di Bautista, distante un secondo dalla vetta.

Soltanto 19° Rea, il quale non è riuscito a realizzare nemmeno un crono in condizioni d’asciutto: tutti i suoi riferimenti sono in condizione da bagnato. Sesto è quindi Bassani poi Oettl, Vierge e Redding, 10° Bernardi, fuori dalla top ten Lecuona.

A questo punto si spera in condizioni meteo migliore per il pomeriggio, visto che la mattinata si è rivelata una sessione inutile.

11:08 Finisce a terra in questo momento al tornantino Andrea Locatelli, il quale riesce a ripartire. Il bergamasco è quinto in classifica seguito da Bassani e Oettl. 

11:05 Il sole continua a brillare sul tracciato di Magny-Cours in un turno dove non ci saranno certamente scossoni in classifica. Lowes si appresta infatti a chiudere al comando il turno seguito da Rinaldi e Toprak. In pista in questo momento ci sono Bassani e Oettl, mentre Syahrin, si è reso protagonista di un largo senza conseguenze. 

11:00 In questo momento i piloti sono impegnati a valutare le condizioni del tracciato con il bagnato. Rea sigla ora il 19° tempo della sessione, ricordando che il Cannibale non ha riscontri cronometrici sull'asciutto. 

10:58 Anche i piloti Yamaha risalgono in moto per proseguire la sessione con gomme da bagnato. Al momento ci sono quasi tutti i piloti in pista per capire le condizioni del tracciato con l'acqua e prendere fiducia,. 

10:55 Torna il sole a splendere sul tracciato di Magny-Cours, ma la pista è completamente bagnata. Bautista monta le gomme da pioggia e torna in pista seguito da Rea. 

I piloti sono tutti fermi ai box, sperando in un miglioramento delle condizioni meteo per il prosieguo del turno. 

In questo momento tutti i piloti sono fermi ai box in attesa di un miglioramento delle condizioni meteo. Questa è la classifica. 

10:35 Inizia a piovere a Magny-Cours e i piloti rientrano tutti ai box. Davvero incredibile quanto successo: prima il sole a un minuto dal via della sessione, poi la pioggia dopo nemmeno cinque minuti dall'inizio del turno.  

10:33 Lowes va al comando in 1'39"107 seguito a 270 millesimi da Rinaldi, mentre terzo Toprak, poi Bautista. 5° Locatelli, poi Bassani, Oettl e Vierge. 9° Redding, 10° Bernardi. 

10:32 Arrivano i primi riferimenti cronometrici: Bassani al comando in 1'39"577 seguito da Lowes a mezzo secondo poi Bautista. Attenzione, perché c'è anche qualche goccia d'acqua. Come ben sappiamo qua a Magny-Cours il meteo è davvero imprevedibile. Nel frattempo Rea torna subito ai box!

10:30 Si parte, inizia ora la FP1 della Superbike a Magny-Cours e spunta anche qualche timido raggio di sole. Il primo pilota a scendere in pista è Laverty con la BMW seguito da van der Mark. 

10:15 Fuoco alle polveri sul tracciato di Nevers. 15 minuti e scatterà la sessione della SBK!

10:00. Mancano 30 minuti al via della FP1 di Magny-Cours. Al momento non piove, ma il cielo è nuvoloso. Pista asciutta con 22 gradi sull'asfalto e 18 nell'aria in vista del turno inaugurale della classe regina. Sul tracciato francese Alvaro arriva con un margine di 31 punti nei confronti di Rea, mentre 38 su Toprak. C'è poi da capire quello che sarà il livello di Scott Redding, in luce tra Donington e Most. 

Dopo un mese di stop la Superbike torna nuovamente in pista sul tracciato di Magny-Cours per il primo appuntamento di questa seconda parte di stagione. Alvaro Bautista e la Ducati sono chiamati a difendersi dalle insidie rappresentate da Rea e Toprak, senza scordarsi di Redding.

Alle ore 10:30 il via della FP1 in un weekend dove il meteo rischia di recitare la parte di protagonista. Al momento la pista è leggermente umida a seguito della pioggia della notte. 

Articoli che potrebbero interessarti