Tu sei qui

Suzuki dice addio al V2, arriva la V-Strom 700

Alcune foto spia confermano quanto ipotizzato da tempo, con l'arrivo di un nuovo bicilindrico parallelo che manderà in pensione il V2 da 650 cc

Moto - News: Suzuki dice addio al V2, arriva la V-Strom 700

Share


Se ne parla da tempo, visto che alcuni brevetti erano stati registrati già da anni da parte della casa di Hamamatsu. Si era addirittura ipotizzato che l'euro 5 avrebbe portato ad abbandonare il V2, figlio di un progetto ormai datato (o longevo se preferite) che costa parecchio in termini di evoluzione per restare allineato con le sempre più stringenti norme anti inquinamento. Ora questa foto spia sembra non lasciare molte chance all'amato provulsore a "V", che sembra proprio dover andare in pensione, sostituito dalla nuova e più efficiente unità con cilindri paralleli. Restano il nome del modello ed il parafango alto, per il resto intono all'inedito propulsore si sviluppa una moto tutta nuova, con telaio e soluzioni radicalmente diverse. 

Il nuovo cuore nasce per rispondere alle nuove norme, sarà quindi un Euro 5 pronto per i successivi aggiornamenti e, molto probabilmente, per non far storcere troppo il naso a chi avrebbe voluto vedere un ennesimo aggiornamento del "vecchio" V2, salirà in termini di prestazioni, con quindi qualcosa in più di 70 cavalli. L'esemplare in foto sembra poi adottare una soluzione votata maggiormente all'offroad, con un 21" all'anteriore e un 18 dietro, dettaglio che apre anche ad uno scenario nuovo, visto che delle concorrenti la attuale V-Strom era una di quelle meno idonea alla guida impegnativa in fuoristrada. Potrebbe sdoppiarsi, oppure chissà, anche se molto improbabile, potrebbe essere un modello tutto nuovo, magari con un altro nome, che affiancherà la "classica" V-Strom con l'attuale propulsore.

Tanti i dubbi, ma le certezze arriveranno presto, entro i prossimi due mesi, perchè è molto probabile che vedremo svelata la moto ala prossima edizione di Eicma 2022.

Articoli che potrebbero interessarti