Tu sei qui

MotoGP, Martin: “Con Bagnaia non ci sarà nessun gioco di squadra domenica”

“Pecco corre con una Ducati, dovrò fare attenzione, ma alla fine lui è un pilota come gli altri e io penso solo a dare il massimo. La Sprint Race? Ho una mentalità aperta a queste novità”

MotoGP: Martin: “Con Bagnaia non ci sarà nessun gioco di squadra domenica”

Share


Per soli 77 millesimi Jorge Martin ha mancato l’appuntamento con la prima fila al Red Bull Ring. Lo spagnolo del team Pramac scatterà infatti dalla quarta casella con l’obiettivo di mettere nel mirino le posizioni di vertice.

Al termine della qualifica si parla della gara, ma anche della sprint race, novità del 2023.  

“Penso sia una buona idea – ha esordito – avremo una gara in più, ci consentirà di avere maggiore show ed essere più popolari. Io la accolgo con spirito proposito, anche se alla fine non penso che la mia decisione possa incidere o meno sul fatto che venga fatta o meno”.

Martin promuove quindi la novità.
“Per me è una cosa positiva, ho una mentalità aperta a queste cose. Potremo correre al sabato e ottenere più punti per il Campionato.”

In seguito si parla della gara di domani.
"Penso che la base della nostra moto sia buona, dato che qua la Ducati è molto forte. Peccato aver sfumato la prima fila, ma adesso dobbiamo prepararci al meglio per domenica. Sarà una gara lunga e dura con la media, infatti l’ho capito nel corso della FP4. Dovremo quindi valutare attentamente la gestione”.

C’è poi una considerazione sulla nuova chicane.
“Con questa nuova chicane ci sono meno problemi. Questo era uno dei tracciato più problematici se non addirittura il più problematico in assoluto. Adesso la situazione è nettamente migliorata”.

Infine la sfida con le altre Ducati.
“Con Bagnaia non ci saranno giochi di squadra. Ovviamente devi fare attenzione, dato che Pecco ha una Ducati come la mia. Alla fine però lui è un pilota come gli altri e io dovrò dare il massimo”.

Articoli che potrebbero interessarti