Tu sei qui

SBK, Grande Honda: è pole a Suzuka! 2° Rea davanti a Canepa e la Yamaha

Prestazione da record in qualifica per Nagashima, che fa volare la CBR 1000 RR-R, mentre Johnny si arrende per due decimi. Paura per Gino Rea, trasportato in ospedale con l’elisoccorso a seguito di un violento incidente  

SBK: Grande Honda: è pole a Suzuka! 2° Rea davanti a Canepa e la Yamaha

Share


A quanto pare questa Honda sembra intenzionata a voler interrompere un digiuno di vittorie che alla 8 Ore di Suzuka dura da ben otto anni. Dopo il miglior tempo siglato ieri in qualifica, stamani il team HRC ha fatto valere la propria superiorità anche nella Top 10 Trial (a causa della minaccia pioggia, il format è stato rivisto e si è trattata di un turno di qualifica di 40 minuti), ovvero la sessione che decreta l’ordine di partenza delle prime dieci posizioni.

Il migliore si è rivelato Tetsuta Nagashima, autore del super crono in 2’04”934. Una prestazione da record per il giapponese, tanto da essere stato l’unico in grado di abbattere il muro dei 2’05”. A mettere nel mirino la CBR 1000 RR-R ci ha provato Johnny Rea.

L’alfiere Kawasaki ha tentato in ogni modo a mettere in discussione il primato Honda, ma nell’ultimo settore ha lasciato per strada decimi pesanti, chiudendo a 215 millesimi dalla vetta. Il Cannibale deve quindi consolarsi con il secondo crono davanti alla prima delle Yamaha, ovvero quella di YART, che vede impegnato il tridente formato da Canepa, Hanika e Fritz, con quest’ultimo autore del terzo crono a otto decimi dalla vetta.

Nelle prime otto posizioni ci sono ben sei Honda, mentre nona la BMW di Reiterberger.

Domani alle ore 4:30 locali il via della corsa, anche se al momento l’attesa è tutta per le condizioni di salute di Gino Rea, vittima di un violento incidente nel corso delle libere, che ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso per trasportarlo in Ospedale. Per ora non ci sono aggiornamenti.  

Articoli che potrebbero interessarti