Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: ”Nel long lap perderemo più di quello che dicono tutti”

"Ho fatto uno dei miei migliori giri in qualifica ma non è bastato. Ci sarebbe servita più potenza in alcuni punti, eravamo già al massimo, ma sono contento di come ho guidato. Durante il long lap non prenderò rischi"

MotoGP: Quartararo: ”Nel long lap perderemo più di quello che dicono tutti”

Share


Quartararo partirà dalla seconda fila a Silverstone, in quarta posizione. Il campione del mondo domani sarà costretto ad affrontare un long lap penalty nei primissimi giri di gara, una tra le fasi cruciali della corsa.  

Una quarta posizione che non fa gridare al miracolo, viste le prestazioni a cui il nizzardo ci ha abituato, ma che acquista valore calcolando che si è messo dietro, anche se di pochi millesimi, i suoi diretti concorrenti, non in condizioni ottimali in questo weekend.

Domani il long lap penalty complicherà tutto.
“Purtroppo è così, ho fatto uno dei miei migliori giri in qualifica ma non è bastato. Ci sarebbe servita più potenza in alcuni punti, eravamo già al massimo, ma sono contento di come ho guidato. Ho un buon passo, ce l’avevo anche in FP4 nonostante non abbia finito molti giri a causa delle cadute di Aleix e Nakagami sarei stato sull’1:59, il che è molto positivo. La pista è in condizioni migliori rispetto all’anno scorso”.

Come consideri il tuo passo rispetto a quello degli altri?
“Johann ha un passo fantastico, penso sia il più veloce. Penso che abbiamo il passo per giocarci la vittoria, anche se il long lap (penalty N.d.R.) non so dove mi farà finire”.

Rispetto a ieri com’è andata oggi? Hai detto che ci hai messo un po’ a ritrovare la fiducia e hai avuto problemi anche con la spalla.
“Ieri la spalla era ok, era la camera a darmi fastidio, così oggi l’abbiamo tolta. Fisicamente mi sento molto bene. Fare una pausa mi ha fatto bene e penso che abbiamo fatto un buon passo avanti, mi sento bene!”.

Hai provato a fare il long lap penalty un po’ di volte, quanto pensi che ti farà perdere in gara?
“Abbiamo calcolato che perderemo più di solo 8 decimi, come in molti dicono. Preferisco  perdere qualcosa e non prendere rischi in quella fase, non saranno 2 o 3 decimi a cambiarmi la vita ”.

Sia tu che Espargarò che Bagnaia avete un problema. Tu la penalità, Pecco non ha il passo e Aleix ha qualche acciacco. Cambia qualcosa per la gara?
“Fa parte del gioco, anche se non ha trovato il giusto setup Bagnaia è a due centesimi da me e Aleix è caduto ma anche lui è vicinissimo”.

Articoli che potrebbero interessarti