Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: "Un vantaggio che Zarco sia in pole, lo studierò per migliorare"

"Mi mancano 2 decimi al giro per lottare per la vittoria. Il Long Lap non penalizzerà troppo Quartararo e penso che Espargarò correrà, ma è Johann il più veloce"

MotoGP: Bagnaia: "Un vantaggio che Zarco sia in pole, lo studierò per migliorare"

Share


Silverstone era tradizionalmente una pista ostica per la Ducati, ma domani nelle prime 10 posizioni dello schieramento ci saranno ben 7 moto rosse. Quella di Pecco Bagnaia sarà nel mezzo, sulla 5ª casella. Non un brutto risultato, ma è logico che il piemontese si aspettasse meglio, considerando che Zarco sarà in pole e Miller in prima fila.

Oggi ho fatto uno dei migliori giri di sempre in qualifica ma non è stato abbastanza - sorride - Rispetto alla scorso anno, c’è un livello incredibile ed è stato fatto un enorme passo avanti a livello di passo. Oggi ho cercato di lavorare bene ma non è stato facile perché non mi sento molto a mio agio sulla mia moto al momento, anche se sappiamo cosa dobbiamo fare e questo è importante. Sicuramente migliorerò domani, mi mancano 2 decimi al giro per potere vincere. Al momento per me è difficile anche capire quale sia la posizioni guardando al passo perché ho seguito una strategia totalmente diversa da quella degli altri in FP4. Penso comunque che potrò essere competitivo domani”.

Cosa ti manca?
Grip al posteriore, non riesco a trovarlo. Perdo rispetto ad altri piloti Ducati in alcune parti del circuito, siamo concentrati a risolvere il problema. La cosa positiva è che ci sono solo due punti in cui perdo molto”.

Sei sorpreso di queste difficoltà?
“L’anno scorso ero più o meno nella stessa situazione, dopo essermi trovato bene in Austria qui avevo faticato. Questa volta sono partito meglio, ma mi manca ancora qualcosa. Ad Assen era stato tutto più facile, questo fine settimana dobbiamo lavorare di più, ma siamo sulla buona strada. Il tempo di oggi ne è la dimostrazione”.

Tutto sommato sembri ottimista.
Non è tutto così scontato, ma credo possa essere un vantaggio che Zarco, che è in pole ed è il pilota con il miglior passo, guidi la mia stessa moto. Mi permette di vedere dove sto perdendo tempo, in due curve, e ora devo capire come fare la differenza lì. Io sto avendo problemi con il grip al posteriore e Johann no”.

Tu non sei perfettamente a tuo agio con la moto, Quartararo dovrà scontare un Long Lap, Espargarò ha qualche problema fisico dopo la caduta: questi fattori condizioneranno la gara?
Fabio e Aleix in questo momento sono più veloci di me sul passo gara, soprattutto Quartararo, ma è difficile dire come andrà domani. Secondo me il Long Lap Penalty non disturberà troppo la sua gara, perderà solo 7 o 8 decimi e ha il ritmo per poterli recuperare. Io dovrei riuscire ad approfittare di questa situazione in un momento in cui non sono troppo a posto con la moto, quindi il nostro lavoro finirà solo nel Warm Up perché ho bisogno di qualcosa che mi dia una mano”.

Espargarò correrà?
Secondo me sì, io l’ho fatto a Portimao dopo avere saltato le qualifiche per il dolore: noi piloti siamo fatti così”.

Cosa pensi dei piloti in prima fila?
Zarco in questo momento è il pilota più veloce di tutti, perché riesce a essere molto veloce e costante, si è trovato ben anche con la gomma dura e ha fatto un bel lavoro. Anche Vinales sta andando molto forte, mentre Miller è in una situazione simile alla mia. In questo momento ci sono 6 piloti che possono lottare per stare davanti, per fare 1’57”9 in qualifica devi avere un buon passo. Detto questo, non penso che domani sarà facile scappare perché il consumo delle gomme è grande e bisogna stare attenti a non esagerare”.

Alla fine non hai provato il codone con le ali.
No, perché è parte di un pacchetto più grande. Per montarlo devi cambiare la carena, lo farò in Austria”.

Articoli che potrebbero interessarti