Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: "Per avere una chance per il titolo dovrò finire ogni gara"

"Non sono d'accordo con la penalizzazione a Quartararo, ma dovrò saperne approfittare. Silverstone un buon banco di prova, la seconda metà della stagione dovrebbe essere migliore per noi"

MotoGP: Bagnaia: "Per avere una chance per il titolo dovrò finire ogni gara"

Share


In questo momento Pecco Bagnaia sa di dovere sfruttare ogni occasione. Con 9 gare ancora da correre e 66 punti da recuperare a Quartararo, non solo non sono ammessi errori ma bisogna accorciare in fretta la strada che lo separa dal francese. Un regalo inaspettato è arrivato dalla penalizzazione che Fabio dovrà scontare a Silverstone, un Long Lap che gli farà perdere tempo nei primi giri di gara.

Non sono d’accordo con quella penalizzazione - chiarisce Pecco - Per noi piloti è difficile capire come vengano assegnate le penalità. Per incidenti simili io in Qatar e Miller a Portimao non siamo stati puniti, neanche a Nakagami a Barcellona è stato fatto nulla, ma a Fabio sì”.

Però ti fa gioco…
È certamente per me un vantaggio che potrebbe aiutarmi a recuperare punti, è chiaro. Fabio perderà tempo e io dovrò sapere approfittare di questa situazione”.

Hai imparato dagli errori della prima parte della stagione?
Se voglio avere ancora qualche possibilità di lottare per il titolo dovrò finire le gare, anche quelle in cui non avrò la possibilità di vincere. Quest’anno ho vinto 3 gare, ma sono anche caduto 3 volte, la consistenza è importante. Dovrò essere competitivo come lo sono stato fino a ora, ma arrivando sempre al traguardo”.

Si inizia da Silvestone.
Questa è una delle piste preferite di tutti i piloti e l’anno scorso ero stato competitivo. Non avevo iniziato bene il fine settimana, ma nelle FP4 e in qualifica avevamo risolto i nostri problemi. Poi, domenica, avevo avuto problemi con la gomma posteriore. Penso potrò essere veloce, la nuova carena 2022 aiuterà”.

Poi ti aspetteranno Red Bull Ring, Misano, Aragon, tutte piste buone per te.
Sulla carta la seconda parte della stagione dovrebbe essere migliore della prima, ma quest’anno siamo stati veloci anche su piste dove in passato faticavamo, vedremo come potremo affrontare i vari circuiti. Sicuramente Silverstone sarà un buon banco di prova per capire il nostro livello”.

Articoli che potrebbero interessarti