Tu sei qui

MotoGP, A.Espargaro: La situazione richiede energie fisiche e mentali, la pausa ci voleva

"Adesso arriva Silverstone e lì sono sempre stato veloce, io e Aprilia possiamo raggiungere risultati importanti". Vinales: "Il podio di Assen ha reso questa pausa eterna. Ho ancora margine"

MotoGP: A.Espargaro: La situazione richiede energie fisiche e mentali, la pausa ci voleva

Share


Aprilia sta vivendo un 2022 ricco di soddisfazione che vanno ben oltre quello che sarebbe stato auspicabile prima dell'inizio del 2022. La RS-GP si è invece rivelata una delle migliori moto in griglia ed Aleix Espargarò è in piena lotta per il titolo con un Fabio Quartararo che non appare affatto imbattibile. Anche nell'altra metà del box Aprilia c'è un Maverick Vinales finalmente sereno ed in grado di spremere al meglio la moto di Noale. 

Ad Assen il Top Gun della MotoGP si è tolto la prima soddisfazione salendo sul terzo gradino del podio e dimostrando con i risultati quanto in realtà appariva già molto chiaro. Vinales sta interpretando sempre meglio la V4 italiana, pur avendo faticato parecchio all'inizio di questa avventura iniziata poco meno di un anno fa. Adesso lo scenario è completamente diverso e la coppia sta funzionando alla grande. Questo weekend si corre a Silverstone, una pista ricca di dolci ricordi per entrambi gli spagnoli, con Maverick che ha vinto qui nel 2016 ed Aleix Espargarò che ha regalato nel 2021 il primo podio ad Aprilia in MotoGP. 

"Mai come quest'anno, la pausa ci voleva - ha dichiarato Espargarò -  La prima parte di stagione è stata incredibile, ma la nuova situazione che stiamo vivendo ha anche richiesto molte energie fisiche e mentali. Era necessario quindi ricaricare le batterie, anche perchè ci aspettano piste dove sia io sia l'Aprilia abbiamo la possibilità di continuare a raccogliere risultati importanti. A partire da Silverstone, circuito che mi piace e dove sono sempre riuscito ad essere piuttosto competitivo".

Vinales è ovviamente soddisfatto del percorso fatto fino ad oggi con la moto italiana, ma continua ad essere certo di avere un ulteriore ed ampio margine di miglioramento. La firma del contratto per le prossime due stagioni ha poi regalato ulteriore tranquillità allo spagnolo nel portare avanti un progetto che sta regalando soddisfazioni ad entrambe le parti. 



"Visto come abbiamo concluso in crescendo la prima parte di stagione, non vedo l'ora di ritornare in pista. L'entusiasmo dopo il podio di Assen ha fatto sembrare eterna questa pausa ma ora sono pronto e carico per tornare in sella alla mia Aprilia. I risultati dicono che stiamo crescendo, il feeling con la moto è molto buono ma sento di avere ancora del margine di miglioramento. Voglio continuare a lavorare insieme al team per riuscire a raggiungere il nostro pieno potenziale, sono sicuro che da qui a Valencia ci divertiremo".

Articoli che potrebbero interessarti