Tu sei qui

Jake Gagne precede Petrucci in SBK: sarà al via del round di Portimao

L'attuale detentore del titolo nel MotoAmerica avrà una wildcard in Portogallo. Correrà con la Yamaha Attack Performance con la quale negli USA ha già ottenuto 17 vittorie

SBK: Jake Gagne precede Petrucci in SBK: sarà al via del round di Portimao

Share


Il round di Portimao della SBK sarà l’ultimo appuntamento in Europa delle derivate prima di salutare il Vecchio Continente per la tripla extracontinentale di fine anno. Sta di fatto che in occasione della tappa portoghese ci sarà una novità in casa Yamaha.

Jake Gagne correrà infatti nel prossimo round della Superbike a Portimao. L’attuale campione del MotoAmerica e principale sfidante del nostro Petrucci ha corso nel campionato mondiale per alcuni round nel 2017 e nella stagione 2018 e non vede l'ora di tornare nel paddock del WorldSBK come wildcard con la squadra con cui ha ottenuto molti successi nella classe regina della MotoAmerica.

Chissà mai che lo statunitense non trovi in pista il diretto rivale del MotoAmerica, ovvero Danilo Petrucci. Alla vigilia del round di Misano della SBK, Gigi Dall’Igna ci disse che a Borgo Panigale stavano valutando questa opportunità.

Dalla sua prima vittoria in Superbike, ottenuta lo scorso anno in occasione del primo round del campionato, il pilota del Colorado ha collezionato 25 vittorie in carriera nella classe. Ha conquistato la corona con un weekend di anticipo e ha battuto molti record, tra cui un'impressionante striscia di vittorie di 16 gare. Gagne ha portato a casa un'altra vittoria nell'ultima gara della stagione, ottenendo 17 vittorie su 20 tentativi. Finora, nel 2022, il campione ha ottenuto otto vittorie e, nonostante la sfortunata gara finale del weekend al Brainerd International Raceway, è ancora a soli 13 punti dall’attuale leader, Danilo Petrucci.

"Sono davvero entusiasta dell'opportunità di schierarmi sulla griglia del Mondiale Superbike - ha dichiarato Gagne - Portimao è una pista davvero bella. È fantastico tornarci e non vedo l'ora di affrontare la sfida. Non potrei chiedere una squadra e una moto migliori, quindi andremo a fare del nostro meglio e ci godremo il processo!".

Il proprietario e team manager di Attack Performance, Richard Stanboli, non vede l'ora di affrontare la sfida tecnica e l'esperienza di imparare a correre in un campionato mondiale. Il suo team ha avuto diverse wildcard sia nel WorldSBK che nella MotoGP, ottenendo punti al Gran Premio di Indianapolis nel 2012 con Steve Rapp. Il 23 settembre, dopo l'ultima bandiera a scacchi della stagione MotoAmerica Superbike 2022 al Barber Motorsports Park, il team passerà al campionato mondiale e spedirà le proprie moto in Portogallo per il debutto della wild card oltreoceano.

"Jake e il team sono entusiasti di essere stati invitati a correre nel Mondiale Superbike a Portimao - ha detto Stanboli - Il nostro piano è di concludere il campionato MotoAmerica Superbike a Barber e poi spedire le nostre moto in Portogallo. Sicuramente sarà impegnativo, ma quando abbiamo fatto una wildcard in passato, che si trattasse del Mondiale Superbike o della MotoGP, abbiamo imparato molto e siamo migliorati come squadra. Fortunatamente Jake ha esperienza nel Mondiale Superbike a Portimao e riceveremo assistenza tecnica dai nostri partner di Yamaha Europe. Vorrei anche ringraziare Pirelli per l'assistenza e il supporto tecnico che ci fornirà. Il nostro obiettivo è quello di mettere in scena un bello spettacolo e rendere orgogliosi i nostri tifosi".

Anche Yamaha Motor Corporation, U.S.A., è entusiasta di vedere il team partecipare alla wild card dopo la conclusione della stagione MotoAmerica Superbike.

"Quando Richard ci ha chiesto se avremmo appoggiato la partecipazione di Jake alla wild card, abbiamo risposto con un grande sì e abbiamo fatto sapere ai nostri amici di YME (Yamaha Motor Europe) cosa stava succedendo - ha dichiarato Tom Halverson, Assistant Department Manager di Yamaha Racing per YMUS - Sono stati molto favorevoli ed entusiasti di far correre Jake anche a Portimao e hanno offerto tutta l'assistenza necessaria".

Andrea Dosoli, Road Racing Manager di Yamaha Motor Europe, è lieto di accogliere Gagne e il team Attack Performance nel paddock del WorldSBK.

Articoli che potrebbero interessarti