Tu sei qui

Pirro fa sua anche Gara 2 del CIV: il sesto tricolore SBK si avvicina

Michele Pirro regola Alessandro Delbianco anche in Gara 2 del CIV Superbike a Misano, al Mugello il primo match point per chiudere il campionato. Primo podio stagionale per Randy Krummenacher su Yamaha

SBK: Pirro fa sua anche Gara 2 del CIV: il sesto tricolore SBK si avvicina

Share


Il Misano World Circuit Marco Simoncelli, sede del quarto appuntamento stagionale del CIV Superbike 2022, ha offerto per la prima volta in stagione un confronto diretto ad altissimo livello tra i due grandi attesi della vigilia, Michele Pirro e Alessandro Delbianco. Dopo il coinvolgente arrivo in volata nella Racing Night di ieri sera, nell'odierna Gara 2 il leitmotiv non è cambiato. Il portacolori Barni Spark Racing Team si è rivelato nuovamente il più forte e il sesto titolo tricolore appare ormai una mera formalità con 56 lunghezze di margine (sui 100 punti ancora in palio...) proprio sul generoso rivale di Nuova M2 Racing, in grado di tenergli testa per lunghi tratti della corsa.

Ancora loro due

Come di consueto, Michele Pirro si è concesso alcuni passaggi di controllo alle spalle del poleman Alessandro Delbianco, sfruttando successivamente una sua incertezza all’ingresso della Rio nel corso per guadagnare la testa. Senza subire (apparentemente) il contraccolpo psicologico del sorpasso, nel giorno del suo compleanno il vicecampione in carica ha dato il tutto per tutto, siglando in rapida successione un paio di momentanei giri veloci sul ’36 basso per restare incollato agli scarichi della Panigale V4-R numero 51. Un coraggioso tentativo, non andato però a buon fine: la prima vittoria della carriera nonché con i colori Aprilia è per l’ennesima volta posticipata.

1-2 Pirro

Con Michele Pirro in questo stato di forma non c’è assolutamente nulla da fare. Per la settima volta consecutiva è transitato vincitore sulla linea del traguardo, facendo segnare persino uno stratosferico 1’35”860 (a pochi centesimi dal record della pista risalente al 2018!) al penultimo giro, a dimostrazione di come si fosse tenuto qualcosa nel taschino fino a quel momento. Grazie a questo trionfo, il round in programma al Mugello in data 17-18 settembre prossimi equivale al primo potenziale match point della stagione per chiudere definitivamente i giochi-campionato.

La prima di Krummenacher

Avvincente la lotta anche per quanto concerne il terzo gradino del podio, che ha premiato un coriaceo Randy Krummenacher. Al miglior risultato stagionale sulla R1 del Keope Motor Team, seppur ancora non al 100% fisicamente per i postumi di Covid e infortunio al perone rimediato a Vallelunga, lo svizzero si è messo alle spalle il compagno di squadra Simone Corsi (sostituto occasionale di Niccolò Canepa) e Andrea Mantovani, in rimonta dal fondo della griglia. Sesto invece Luca Vitali, quarto all’arrivo, ma penalizzato di tre secondi per track limit.

Photo credit: daniguazzetti.com

RISULTATI GARA 2:

Articoli che potrebbero interessarti