Tu sei qui

SBK, Misano: prova di forza di Roberto Mercandelli nel CIV SSP

Giorno o notte non fa differenza, Roberto Mercandelli conquista una perentoria doppietta nel CIV Supersport. Carraro e Pini vincono in Moto3, Loureiro e Vocino in Supersport 300 e Pugliese e Uriarte in PreMoto3. Il resoconto di Misano

SBK: Misano: prova di forza di Roberto Mercandelli nel CIV SSP

Share


Giorno o notte non fa differenza, questo week-end Roberto Mercandelli si è dimostrato una sentenza al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Grazie ad una perentoria doppietta nel CIV Supersport, il portacolori del team Rosso e Nero ha spazzato via la concorrenza, rilanciandosi le personali quotazioni di campionato dopo un avvio di stagione altalenante.

Gara 1 - Il CIV Supersport ha debuttato nel migliore dei modi nella gara in notturna, con una gara assai tirata e coinvolgente. Nonostante il singolo turno del giovedì sera sulle spalle a causa dell’annullamento delle qualifiche 1 per maltempo, Roberto Mercandelli non ha avuto di che preoccuparsi. Portatosi in testa a metà della contesa a suon di tempi record, negli ultimi giri ha dovuto resistere agli assalti di uno scatenato Nicholas Spinelli (Barni Spark Racing Team), in stato di grazie sotto i riflettori del tracciato romagnolo. Sul traguardo Mercandelli ha preceduto il Ducatista di una manciata di decimi, mentre il capo-classifica Next Generation Massimo Roccoli (Promodriver Organization) ha completato il podio davanti a Matteo Ferrari.

Gara 2 - Mercandelli si è ripetuto nella corsa domenicale, inizialmente interrotta per l’incidente multiplo in cui sono rimasti coinvolti Kevin Zannoni, Simone Saltarelli e Daniel Blin per la presenza di olio sull’asfalto e poi accorciata a 12 giri. Risalito gradualmente il gruppo dopo una partenza poco esaltante, al penultimo passaggio il vicecampione 2021 ha sorpassato di potenza l’allora primatista Matteo Ferrari (Toccio Racing): un attacco da manuale che gli è valso la personale doppietta. Ferrari ha provato a replicare, ma nel giro conclusivo è stato persino beffato da Nicholas Spinelli per il secondo posto. Giunto ai piedi del podio, Massimo Roccoli mantiene la leadership nelle NG, adesso però con appena 6 punti di margine su Mercandelli e 11 su Spinelli.

Moto3 - Carraro allunga su Tiezzi

Gara 1 - Per decidere le sorti della prima manche del week-end del CIV Moto3 motorizzato Yamaha 450cc, si è dovuto ricorrere al fotofinish. A prevalere per 1 misero millesimo è stato il capo-classifica Nicola Fabio Carraro (We Race-SM Pos Corse), bravo a sfruttare la scia concessagli da Alberto Ferrandez Beneite (GP Project 2 WP Factory Racing). Lo spagnolo si è dovuto accontentare suo malgrado della piazza d’onore al termine di un’eccellente prestazione. Terzo invece l’australiano Harrison Voight su BeOn, usuale protagonista del FIM JuniorGP (ex CEV Moto3) e wild card d’eccezione a Misano, favorito però dalla penalità per track limit inflitta a Guido Pini.

Gara 2 – Leitmotiv simile anche per quanto concerne la seconda gara, ripartita dopo la bandiera rossa esposta nel primo giro per un contatto tra Jacopo Villani e Mattia Morri, con Guido Pini (AC Racing Team) che in volata ha centrato la vittoria per soli 24 millesimi su Nicola Fabio Carraro. Per il pilota toscano è la seconda affermazione in carriera in appena quattro gare disputate in Moto3. La terza posizione del podio è andata ad Alberto Ferrandez Beneite, in grado di beffare per 37 millesimi Harrison Voight. Non è andato oltre il quinto posto invece Cesare Tiezzi (AC Racing Team), distante adesso 28 lunghezze dal leader di campionato Carraro.

SS300 - Carnevali nuovo leader

Gara 1 - Prima vittoria in carriera nel CIV Supersport 300 per Dorren Loureiro (vecchio volto noto del Mondiale di categoria), la prima di un motociclista sudafricano al campionato italiano. Chiamato a sostituire l’infortunato Victor Rodriguez a cominciare dallo scorso round del Mugello, il neo-portacolori di Tenjob Racing by 2R Racing ha sfruttato un errore all’ultimo giro del poleman Alfonso Coppola nel tentativo di attaccare la prima posizione, scivolando però al Carro e portando largo con sé Leonardo Carnevali (Box Pedercini Corse), poi secondo al traguardo. Ne ha beneficiato anche Mattia Martella (Prodina Ircos), di nuovo sul podio da Vallelunga 2021.

Gara 2 - Complice l’assenza forzata di Matteo Vannucci per gli impegni mondiali, il CIV SS300 è tornato ai suoi standard abituali con ben 14 piloti compressi nel plotone di testa. All’arrivo a spuntarla a gomiti larghi è stato Emanuele Vocino (Prodina Ircos), anche se agevolato dalla penalizzazione di 3 secondi inflitta a Roberto Jason Sarchi per track limit all’ultimo giro. Al secondo successo stagionale, ha preceduto di 12 millesimi un ritrovato Nikolas Marfurt (RaceStar) e per poco più di 1 decimo il vincitore di Gara 1 Dorren Loureiro. Al culmine di una furiosa rimonta dalle retrovie, Leonardo Carnevali ha chiuso sesto e adesso comanda la generale con +22 punti sul primo reale inseguitore, Vocino (Vannucci perderà infatti l’intera seconda parte di stagione).

PreMoto3 - Zeri per Zanni e Pugliese

Gara 1 - In un confronto acceso ed emozionante contro il giovanissimo talento spagnolo Brian Uriarte (BeOn), Edoardo Boggio (GP Project 2 WP Factory Racing) e il compagno di squadra Leonardo Zanni, Giulio Pugliese (AC Racing Team) si è aggiudicato la vittoria nella prima gara del CIV PreMoto3. I 4 hanno regalato spettacolo per tutti i 14 giri in programma, transitando nello stesso ordine sotto la bandiera a scacchi. Staccato di 15 secondi dal gruppo di testa troviamo Edoardo Liguori ha vinto la volata degli inseguitori.

Gara 2 - Colpi di scena a non finire nella seconda gara del week-end, dove i primi due della classifica, Leonardo Zanni e Giulio Pugliese, subito fuori di scena. A primeggiare è stato dunque Brian Uriarte, che in volata ha regolato uno scatenato Edoardo Liguori (Pasini Racing Team). Seppur distante 14 secondi dai battistrada, Gabriel Tesini (AC Racing Team) ha avuto la meglio per 44 millesimi sul compagno di squadra Massimo Coppa per il terzo gradino del podio. Nella generale Zanni resta al comando con +16 punti su Pugliese.

Photo credit: daniguazzetti.com

Articoli che potrebbero interessarti