Tu sei qui

Yamaha Motor: si conferma fornitore di mezzi per la Polizia di Stato

Sono ben 170 le Yamaha Tracer 9 in forza alla Polizia di Stato, tutte rigorosamente riviste in base alle esigenze delle Forze dell'Ordine

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Yamaha Motor si conferma fornitore di mezzi per la Polizia di Stato, con una flotta di ben 170 Tracer 9 allestite con livrea e kit dedicati, che il pubblico ha potuto ammirare in anteprima assoluta durante la scorsa edizione di EICMA, l’Esposizione Internazionale dedicata all’universo delle due ruote. Il costruttore giapponese è da molti anni accanto alla Polizia di Stato per agevolare il lavoro dei suoi equipaggi nei diversi ambiti di operatività, su tutto il territorio italiano 24 ore su 24. Il rapporto di collaborazione tra le due realtà è ormai consolidato e gode di un legame profondo grazie alla condivisione di valori e visione. Yamaha, con il programma Yamaha for Police attua la propria vocazione di valido supporto al mondo delle Forze dell’ordine e alle Amministrazioni Locali grazie anche all’ampia gamma di prodotti destinati a qualsiasi situazione: urbana, extra urbana, off-road, snow o marine.

Dopo le FJR, attribuite nel 2020, è la volta delle Tracer 9 che si distinguono per livelli di prestazione eccellenti, la rapida accelerazione, la prontezza in sorpasso, il comfort di marcia e la versatilità. “Il reciproco rapporto di fiducia con la Polizia di Stato sta crescendo su basi solide, costituite dalle caratteristiche tecniche, dall’avanguardia nell’innovazione, dall’affidabilità dimostrata dai mezzi in uso” afferma Vito Caramia, Dealer Development & New Business Dept. Manager - “La divisione Yamaha for Police sta acquisendo una serie di successi che confermano come il nostro brand traduca la propria mission di servizio per la mobilità sia a livello individuale sia nei confronti della collettività, a garanzia della sicurezza dei cittadini e dunque attraverso il sostegno e lo sviluppo di attività per l’Authority”.

La speciale fornitura, oltre che essere stata realizzata con i loghi e ed i colori della tradizionale livrea istituzionale della Polizia di Stato, prevede un allestimento specifico progettato in partnership con INTAV Srl, composto da: faro lampeggiante a tecnologia LED montato su un palo telescopico ad estensione manuale; coppia di lampeggianti frontali a tecnologia LED integrati al parabrezza di serie; Kit sonoro costituito da una coppia di altoparlanti in neodimio con profilo ribassato, master e slave, provvisti di modulo elettronico; sistema di gestione con pulsantiera stagna dotata di pulsanti retroilluminati, predisposizione radio veicolare per la connessione della flotta. Le moto, si aggiungono dunque a quelle già in forze ai Carabinieri.

Articoli che potrebbero interessarti