Tu sei qui

Al WDW la nuova Scrambler: un passo in avanti, ma ancora nascosto

Si chiama Secret Chamber e contiene la moto che rappresenta la prossima generazione della Scrambler. Cambia tanto, ma resta fedele al suo DNA, con tanta elettronica in più e tanti dettagli che la rendono migliore

Moto - News: Al WDW la nuova Scrambler: un passo in avanti, ma ancora nascosto

Share


Il WDW è da sempre il teatro scelto da Ducati per presentare al mondo una chicca. Quest'anno nella Secret Chamber era custodita la nuova Scrambler e come da tradizione non è stato possibile fotografarla, ma almeno ci è concesso raccontarvela. 

Al centro della stanza c'è una Scrambler gialla, che all'inizio ti sembra fin troppo simile al modello che già è in produzione. Ma basta avvicinarsi per comprendere il grande lavoro svolto da Ducati su un modello fondamentale. Il nuovo display TFT dona un aspetto estremamente più moderno al ponte di comando, la linea del serbatoio è molto più filante senza perdere nulla della sua armonia. 

Il nuovo faro full led regala uno sguardo più moderno alla moto ed è chiaro che ci sia stata una grande attenzione all'integrazione di un comparto elettronico molto più ricco sulla moto, senza però perdere la caratteristica che più di tutte rende la Scramber un successo, ovvero la semplicità. Le funzioni del TFT sono tantissime, tra cui il mirroring dello smartphone per gestire la navigazione e probabilmente le chiamate in entrata e uscita, uno standard ormai per la maggior parte delle moto dotate di una elettronica sofisticata. 

La sella è stata rimodellata, al primo contatto appare più morbida ed ampia nella zona del passeggero ed il manubrio ovviamente guadagna dei comandi più ricchi, con la necessità di gestire tante informazioni in più sul display. Anche il faro posteriore è un full led ed in generale la sensazione che si prova al cospetto di questa nuova Scrambler è quella di trovarsi davanti ad un progetto più maturo, che ha portato i tecnici Ducati a migliorare la formula esistente senza stravolgerla. 

Il pubblico dovrà attendere EICMA per vederla in tutto il suo splendore, intanto possiamo dirvi che rappresenta un netto passo in avanti pur restando una Scrambler al 100%. 

Articoli che potrebbero interessarti