Tu sei qui

SBK, Johnny Rea non si ferma: in Kawasaki fino al 2024

Il nordirlandese ha rinnovato il proprio contratto per altre due stagioni, rimarrà in verde con la Casa di Akashi fino all’età di 37 anni

SBK: Johnny Rea non si ferma: in Kawasaki fino al 2024

Share


Johnny Rea e la Kawasaki, un legame inscindibile, destinato a proseguire. Pochi minuti fa è arrivato l’annuncio legato al rinnovo del contratto del Cannibale con la Casa di Akashi fino al 2024.

Come ben sappiamo, il nordirlandese era in scadenza, ma al termine del round di Donington è stato trovato l’accordo per proseguire assieme fino all’età di 37 anni, ovvero per altre due stagioni.

C’è soddisfazione da parte del pilota: “Sono davvero felice ed entusiasta di rinnovare il mio contratto con Kawasaki per altri due anni. È stata una collaborazione incredibile, abbiamo ottenuto così tanti successi insieme che è quasi una progressione naturale. Non sono state necessarie molte trattative per continuare insieme da entrambe le parti. Si trattava piuttosto di capire quanta motivazione avessi per continuare a correre ai massimi livelli nel campionato WorldSBK. Sono state stagioni incredibili, più competitive che mai. Ho capito quanto sono motivato a continuare e a lottare per vincere. Nel 2015 Kawasaki mi ha dato l'opportunità di realizzare un sogno d'infanzia, quando ho vinto il campionato WorldSBK nel primo anno insieme. La nostra partnership è molto solida e non vedo l'ora di continuare”.

A raccogliere le sue parole è Guim Roda: “Ormai sono otto le stagioni che abbiamo trascorso insieme e Johnny ha sempre dato il massimo. Oggi, all'età di 35 anni, è nella sua forma migliore e sappiamo che c'è ancora molto da fare. Abbiamo lavorato duramente per definire, con KMC, il tipo di progetto che potevamo creare per Johnny per permettergli di continuare a spingere al 110%. Credo che gli abbiamo dato la motivazione di cui aveva bisogno per continuare per altri due anni. Non possiamo mai riposare sugli allori del nostro passato di successo, quindi avremo un duro lavoro per soddisfare le aspettative di Rea. Siamo pronti per questo. Garantiamo che sarà un vero spettacolo per almeno altri due anni...".

Articoli che potrebbero interessarti