Tu sei qui

SBK, Rinaldi: "Bassani? Il mio obiettivo è il podio, non stare con gli indipendenti"

"Un motivo c'era se ieri avevo dichiarato che potevo giocarmela per il podio. Oggi ho capito però che non era raggiungibile e pertanto ho preferito evitare di correre rischi inutili. Bagnaia il favorito per la Race of Champions di Misano"

SBK: Rinaldi: "Bassani? Il mio obiettivo è il podio, non stare con gli indipendenti"

Share


In un tracciato storicamente non congeniale alla Panigale V4-R, l'intero blocco ufficiale della Ducati può decisamente sorridere quanto a risultati nella domencia soleggiata di Donington Park. Non solo per mano del leader di campionato Alvaro Bautista, ma anche con il compagno di squadra Michael Ruben Rinaldi. Il riminese ha costruito una solida Gara 2, conclusa in quarta posizione dopo aver mantenuto un ritmo costante che gli ha permesso di sognare concretamente il podio, alla fine sfumato per appena un paio di secondi.

"Sono un pilota che crede in sé stesso, un motivo c'era se ieri avevo dichiarato che potevo giocarmela per il podio. In Gara 1 abbiamo patito dei problemi di troppo, mentre oggi sfortunatamente i primi tre non hanno commesso la men che minima sbavatura. Nel finale ho notato che Johnny stava soffrendo con le gomme, quindi in un primo momento ho spinto per cercare di avvicinarmi, ma successivamente anche le mie sono calate. Ho capito che il podio non era raggiungibile e pertanto ho preferito evitare di correre rischi inutili. dobbiamo ritenerci soddisfatti per il risultato e il distacco contenuto dai battistrada".

Una prestazione che lascia ben sperare in vista del prossimo round in Repubblica Ceca tra un paio di settimane.

"Ho fatto del mio meglio, più di così non potevo portare a casa. La motivazione chiaramente cresce quando riesci a mantenere la scia dei primi, certo è che non è affatto semplice competere contro piloti del calibro di Alvaro, Johnny e Toprak. A Most mi auguro di salire sul podio".

Che cosa ti ha penalizzato ieri?

"Basta controllare i cronologici".

Axel Bassani (potenziale concorrente di Rinaldi per la seconda moto in ufficiale nel 2023) ha dichiarato che il suo obiettivo è giungere davanti a te in ogni gara...

"Lo reputo uno scenario normale considerato che corro nel team ufficiale Ducati, quindi non mi lamento per le sue parole. In fin dei conti sappiamo bene che è uno dei giovani più competitivi, così come so che quando salgo in moto le mie intenzioni sono di stare insieme ai primi tre e non con i piloti indipendenti".

La prossima settimana ti aspetta la Race of Champions di Ducati.

"Mentre noi siamo qui, i piloti della MotoGP si stanno allenando proprio a Misano. Sarà sicuramente un giorno indimenticabile per tutti gli appassionati, la competizione si preannuncia serrata. Bagnaia solitamente va forte, probabilmente è il vero favorito per la vittoria finale, invece ad esempio non ho mai visto girare Martin con la moto stradale".

Articoli che potrebbero interessarti