Tu sei qui

BMW R1250 RT: lo 'stato dell'arte' dell'elettronica! - GPOne Tech Test

VIDEO - In poche parole: lo stato dell'arte dell'elettronica su una moto. La BMW R1250 RT è pensata per offrire il massimo livello di comfort e una serie di comodi aiuti che rendono la guida più sicura e rilassante, nell'ottica di un turismo a medio e lungo raggio.

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Per la rubrica “GPOne Tech Test” analizziamo oggi la BMW R1250 RT, una vera business class su due ruote, pensata per rendere comfortevoli e sicuri i viaggi a medio e lungo raggio, grazie ad un pacchetto di aiuti davvero sofisticato e che incorona l'elettronica della gran turismo tedesca come il punto di riferimento per il mercato. 

Dimensioni e pesi della BMW R1250 RT sono importanti, così come la cavalleria (e soprattutto la coppia) da tenere a bada. In questo senso l'elettronica BMW diventa fondamentale per consentire al pilota di prendere sin da subito confidenza con il mezzo e concentrarsi maggiormente sul piacere di guida e sull'itinerario. 

 

BMW R1250 RT - Cinema in movimento

Avviando la R1250 RT verrete sin da subito rapiti dall'ampio schermo da 10,25 pollici a colori provvisto di connettività con lo smartphone e con il casco, nonché di navigazione cartografica integrata. Questo schermo risulta facilmente leggibile in qualsiasi situazione di luce, anche impostando la luminosità ai livelli più bassi. Da questo ampio schermo abbiamo accesso a tutta uan serie di menu, talvolta di difficile interpretazione e che richiedono quindi una curva di apprendimento di media durata per prendere confidenza con tutte le opzioni offerte e soprattutto per rintracciare il tutto, con semplicità, durante la guida. A tal proposito BMW ha pensato di includere 4 pulsanti preferiti, facilmente accessibili dalla carena sinistra, per richiamare al volo 4 funzionalità specifiche.

La schermata principale ci accoglie comunque con tutto l'occorrente per tenere monitorati i parametri principali della moto e del nostro viaggio: sarà anche possibile gestire quali spie attivare e disattivare a seconda delle preferenze del pilota (molto curiosa è la spia "Pausa" per monitorare la durata delle soste). Il display della RT supporta inoltre lo split-screen, ossia la possibilità di affiancare due "applicazioni" come ad esempio la navigazione e uno dei trip.

La funzionalità di connessione con lo smartphone passa per l'app BMW Motorrad ConnectedRide, gratuita per i primi 14 giorni e che richiede una sottoscrizione al termine della prova. L'app consentirà di utilizzare le principali funzioni dello smartphone (telefonia, musica e navigazione) direttamente dal TFT della moto, consentendo a pilota e passeggero di collegare anche i caschi tramite Bluetooth in modo da controllare tutte le funzioni dello smartphone tramite il Multi-Controller sul manubrio.

 

BMW R1250 RT - Viaggiare sicuri e comodi

A sorvegliare c'è innanzitutto la piattaforma inerziale a sei assi, in grado di regolare in maniera precisa e puntuale l'intervento dell'ABS (Cornering Pro, con ripartizione automatica della frenata) del DCT (Dynamic Traction Control) l'HSC (assistenza alla partenza in salita) l'HDC (freno di stazionamento in discesa) e il controllo anti-impennata. Gli aiuti elettronici vengono incrementati o ridotti a seocnda dei riding mode selezionati dal pilota: ce ne sono 3 di serie (Eco, Rain e Road) a cui si aggiunge la Dynamic opzionale che abilita anche l'HSC Pro, la regolazione della coppia motore in fase di rilascio e la funzione frenante dinamica. E poi, anche se sembra quasi scontato sottolinearlo, la RT include anche un quick-shifter bidirezionale per i cambi marcia senza frizione.

Il corredo di funzionalità della R1250 RT è davvero ampio: spaziamo dall'opzionale sistema Dynamic ESA per un assetto regolabile elettronicamente con compensazione del carico alla visualizzazione della pressione delle gomme; dall'accensione keyless ai fari LED che si adatteranno in base all'angolo di piega e al carico sulla moto; dalla funzionalità RDC (controllo pressione pneumatici) al vano di ricarica per lo smartphone con basetta per la ricarica ad induzione e USB. A questo si aggiunge il pulsante per la chiamata d'emergenza intelligente E-Call, di serie su tutte le R1250 RT.

Sul fronte della comodità, invece, segnaliamo la presenza di un cupolino regolabile elettronicamente e la presenza di cinque livelli di riscaldamento per manopole e sella (con l'opzione per il passeggero di gestire autonomamente il riscaldamento della sua seduta). Per l'intrattenimento durante la guida si può fare affidamento sull'impianto stereo (fruibile sia in modalità radio che in modalità media, tramite lo smartphone) che è in grado di assicurare un'ottima qualità di ascolto anche a velocità autostradali. Molto comodo è anche il pulsante per la chiusura centralizzata di tutti i bagagli agganciati alla moto, così da poter chiudere sia i vani della moto che eventuali borse e bauletti senza ricorrere alle chiavi. Non manca, infine, la funzionalità radar (opzionale) che evolve il cruise control rendendolo anche adattivo, di cui parleremo in maniera più analitica.

BMW R1250 RT - Controlli alla guida

Il controllo di trazione, l'ABS e l'anti-impennata intervengono in maniera delicata durante la guida. Solo in mappa Dynamic i controlli vengono resi meno intransigenti e consentono intraversamenti in accelerazione e frenata per aumentare la componente del divertimento. Nelle mappe Eco, Rain e Road, invece, l'intervento dei controlli si percepisce prima, pur non diventando mai invasivo.

L'interazione con questo ampio pacchetto di elettronica avviene tramite i completi (ma intuitivi) blocchetti. Quello di sinistra fa affidamento sul classico tasto "Menu" e sull'iconica rotella che troviamo su quasi tutti i modelli di BMW. Il tasto menu farà abbandonare la pagina principale e ci permetterà di visualizzare le informazioni sul veicolo, avviare la radio, attivare la navigazione e fiondarci nelle infinite impostazioni della moto. Sempre sul blocchetto sinistro è posizionato il tastino per attivare i faretti aggiuntivi e il pulsante per la regolazione elettronica del cupolino, nonché i comandi del cruise control adattivo.

Il blocchetto di destra da invece accesso alle mappe motore, oltre che al pulsante per la chiusura centralizzata e (sollevando il coperchio "SOS") al pulsante per la chiamata di emergenza a cui si spera di non dover mai ricorrere. 

 

 

 

BMW R1250 RT - Cruise control adattivo (radar)

Il vero fiore all'occhiello della RT è senza dubbio il sistema radar frontale che permette l'utilizzo del cruise control adattivo. BMW ha pensato ad un'evoluzione del tradizionale controllo della velocità che potesse intervenire anche in accelerazione e in decelerazione; oltre a mantenere costante la velocità impostata anche in salita e in discesa, il cruise control di BMW fa affidamento al radar per rilevare eventuali ostacoli frontali. Così se durante la marcia un veicolo che vi precede dovesse frenare, la R1250 RT inizierà anche lei a frenare con un'azione meccanica anche sui freni, se necessario. In questo modo verrà mantenuta la distanza di sicurezza, impostabile manualmente dall'utente o lasciando fare in automatico alla moto. Anche durante l'utilizzo del cruise control sarà possibile intervenire manualmente sul cambio, sia in salita che in scalata, senza che i mantenimento della velocità venga disattivato (cosa che accadrà, invece, se si toccheranno i freni).

Nell'utilizzo pratico il cruise control di BMW si dimostra facile da impostare e comodissimo nella regolazione della velocità; la funzionalità adattiva permette inoltre di impostare due tipi di decelerazione e accelerazione, "Comfort" o "Dinamica". Con la prima le frenate e le successive accelerazioni saranno meno brusche, mentre in modalità "Dinamica" le variazioni di velocità saranno espresse in maniera più decisa, ma sempre in maniera progressiva per non sorprendere il pilota e il passeggero.

Ci sarebbe piaciuto anche un radar posteriore e magari una retromarcia per aiutare il pilota nelle manovre da fermo, ma purtroppo queste due caratteristiche mancano all'appello nel completissimo pacchetto elettronico della RT.

BMW R1250 RT - Conclusioni

Sul fronte elettronico è davvero difficile trovare un avversario in grado di impensierire la RT che diventa, a tutti gli effetti, il riferimento non solo per il mercato delle gran turismo ma anche per i nostri Tech Test: su questa moto BMW ha previsto praticamente tutto ciò che potrà tornare utile su strada e specialmente nei viaggi più lunghi. L'elettronica lavora in armonia con il motore e con la ciclistica della moto, rendendo l'esperienza di guida più sicura e non meno divertente. L'aggiunta del radar è il vero fiore all'occhiello della RT che innalzerà il livello di sicurezza e perdonerà anche qualche distrazione al pilota.

Il "Tech Voto" non può che coincidere con la perfezione: un 10 su 10 quanto mai giustificato per un prodotto come la RT che si occuperà di farvi viaggiare comodi, coccolati e soprattutto sicuri. 

ABBIGLIAMENTO ALPINESTARS: 

T-BURSTUN DRYSTAR JACKET – MUSTANG V2 GLOVES – COMPASS PRO DENIM – PRIMER RIDING SHOES

Articoli che potrebbero interessarti