Tu sei qui

SBK, Mercato Superbike: per il 2023 solo 8 piloti hanno la sella, gli altri in bilico

LA SITUAZIONE – Rea è il pezzo grosso dell’estate, ma il suo destino potrebbe essere scritto a breve, Gerloff e Rinaldi intrighi di lusso nelle trattative per il 2023

SBK: Mercato Superbike: per il 2023 solo 8 piloti hanno la sella, gli altri in bilico

Share


Il mercato MotoGP è ormai definito. Si attendono solo le ultime ufficialità, ma praticamente le selle per la stagione 2023 sono già assegnate. In Superbike invece si preannunciano un’ estate e un inizio autunno a dir poco incandescenti, dal momento che dubbi e interrogativi alimentano il paddock delle derivate.

Al momento, su 21 piloti della griglia, soltanto otto hanno la certezza di sapere cosa faranno il prossimo anno. È il caso di Toprak e Locatelli, a cui si aggiungono Lecuona, Redding e Lowes, così come i rookie Bernardi e Oettl, senza scordarsi di Bautista, fresco di rinnovo con Ducati.

Per tutti gli altri si attendono invece notizie a partire da Johnny Rea. Come ben sappiamo il Cannibale è il pezzo pregiato del mercato e l’obiettivo di Kawasaki è quello di trattenerlo in verde anche per il 2023. Le uniche alternative a disposizione del nordirlandese potrebbero essere Honda e BMW, anche se pare alquanto remota una separazione da Akashi.

Avendo citato BMW e Honda, entrambe le Case sciogliere le riserve per le rispettiva seconde guide, anche se la sensazione è di una riconferma per Van der Mark così come per Vierge. Nella stessa situazione c’è anche la Ducati, chiamata a fare i conti con il rinnovo di Rinaldi. La priorità di Aruba è quella di proseguire assieme, ma molto dipenderà dalla prestazioni in pista del romagnolo a partire dal round di Donington con Petrucci ad affacciarsi sullo sfondo.

Uno dei nodi cruciali è poi quello di Yamaha GRT, dove entrambi i piloti sono in scadenza di contratto. C’è infatti curiosità per capire quale sarà il destino di Garrett Gerloff, che dopo i fatti di un anno fa ad Assen pare aver perso la retta via da seguire. Se il 2022 doveva essere la stagione della verità, al momento l’americano sta soffrendo, tanto da vantare un settimo posto quale miglior risultato da Aragon ad oggi. Non dobbiamo però scordarci il brutto incidente di Estoril, che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca in Portogallo per poi presentarsi non al top della forma a Misano.

Si attendono poi riscontri anche da parte del team BMW Bonovo, dove l’ucraino Ilya Mikhalchik sembra essere il candidato principale per il salto nel Mondiale in pianta stabile dopo aver sostituito van der Mark in questo inizio di Campionato.

Infine c’è chi sembra avere già un destino scritto: è il caso di Lucas Mahias, la cui avventura con Puccetti si concluderà molto probabilmente al termine della stagione. La squadra tricolore pare infatti intenzionata  a puntare su uno tra Rory Skinner e Can Oncu per raccogliere il testimone del francese.     

SUPERBIKE 2023 – SITUAZIONE SELLE

(TBA = da annunciare)

Pata Yamaha with Brixx WorldSBK: Toprak Razgatlioglu - Andrea Locatelli

Kawasaki Racing Team WorldSBK: Alex Lowes - TBA

Aruba.it Racing – Ducati: Alvaro Bautista - TBA

BMW Motorrad WorldSBK Team: Scott Redding - TBA

Team HRC: Iker Lecuona - TBA

GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team: TBA - TBA

Motocorsa Racing: TBA

Team Goeleven: Philipp Oettl

Kawasaki Puccetti Racing: TBA

BARNI Spark Racing Team: Luca Bernardi

Bonovo Action BMW: TBA - TBA

Gil Motor Sport-Yamaha: TBA

Orelac Racing VerdNatura: TBA

TPR Team Pedercini Racing: TBA

Articoli che potrebbero interessarti