Tu sei qui

Suzuki e Dorna trovano l'accordo: ufficiale il ritiro da MotoGP ed EWC

A fine 2022 la Casa giapponese uscirà dalla classe regina e dal Mondiale Endurance: "abbiamo necessità di spostare risorse su altri progetti per la sostenibilità"

MotoGP: Suzuki e Dorna trovano l'accordo: ufficiale il ritiro da MotoGP ed EWC

Share


Suzuki aveva già manifestato la sua decisione di uscire dal campionato MotoGP a fine 2022, mancava solo un accordo con Dorna per recidere il contratto che legava la Casa giapponese fino al 2025. Un punto di incontro è stato trovato e Suzuki ha rilasciato il seguente comunicato:

Suzuki Motor Corporation e Dorna hanno raggiunto un accordo per porre fine alla partecipazione di Suzuki alla MotoGP al termine della stagione 2022. Suzuki interromperà anche la sua partecipazione al Campionato Mondiale Endurance (EWC) al termine della stagione 2022.

Continueremo a correre nei campionati MotoGP e EWC nel 2022, mantenendo il nostro massimo impegno per vincere le gare rimanenti. Intendiamo continuare a sostenere le attività agonistiche dei nostri clienti attraverso la nostra rete globale di distributori.

Vorremmo esprimere la nostra più profonda gratitudine a tutti i fan di Suzuki che ci hanno dato il loro entusiastico supporto e a tutti coloro che hanno sostenuto le attività motociclistiche di Suzuki per molti anni".

Il Presidente Toshihiro Suzuki ha dichiarato: "Suzuki ha deciso di porre fine alla sua partecipazione al MotoGP e nell'EWC a fronte della necessità di riallocare le risorse su altre iniziative per la sostenibilità. Le competizioni motociclistiche sono sempre state una sfida per l'innovazione tecnologica, compresa la sostenibilità,e per lo sviluppo delle risorse umane. Questa decisione significa che affronteremo la sfida di costruire la nuova attività motociclistica riorientando le capacità tecnologiche e le risorse umane che abbiamo coltivato attraverso le attività motociclistiche per studiare altri percorsi per una società sostenibile".

“Vorrei esprimere la mia più profonda gratitudine a tutti i nostri fan, ai piloti e a tutte le parti interessate che si sono unite a noi e ci hanno sostenuto con entusiasmo fin dalla fase di sviluppo, da quando siamo tornati a correre in MotoGP".

“Continuerò a fare del mio meglio per supportare Alex Rins, Joan Mir, i Team SUZUKI ECSTAR e YOSHIMURA SERT MOTUL in modo che possano gareggiare essendo competitivi fino alla fine della stagione".

“Grazie per il vostro gentile supporto."

Articoli che potrebbero interessarti