Tu sei qui

MotoGP, VIDEO - Bezzecchi: "Prima metà stagione positiva, peccato per Barcellona"

"Sto imparando ogni fine settimana qualcosa e non mi aspettavo di salire presto sul podio. In realtà prima di Assen mi domandavo dove avrei messo la prima coppa in casa. Pecco lotterà per il mondiale"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Marco Bezzecchi sta portando avanti una stagione di debutto in MotoGP molto positiva. Il rookie del VR46 Racing Team è riuscito a crescere gara dopo gara, con risultati sempre più convincenti che sono culminati nel podio di Assen, al termine di una gara magnifica che ha chiuso alle spalle di un incontenibile Bagnaia. Marco con le sue prestazioni in sella alla Ducati GP21 attualmente occupa la 14a posizione in classifica generale, davanti al più esperto compagno di team Luca Marini, che ha a disposizione una GP22. 

Bezzecchi è di gran lunga il miglior rookie di questa stagione e l'unico pilota che pare in grado di impensierirlo da qui a fine stagione per la conquista del titolo di debuttante dell'anno è Fabio Di Giannantonio, protagonista di alcuni sprazzi soprattutto in qualifica, ma che deve ancora trovare la costanza per essere altrettanto incisivo anche in gara. Queste sono le considerazioni di Marco sulla sua prima metà di stagione. 

"Il livello è davvero molto alto, ci sono tante moto veloci ed anche i piloti sono tutti forti. Penso che la competizione sia ad un livello altissimo. Fabio è davvero molto bravo, riesce sempre ad arrivare davanti o almeno a prendere punti. Anche Pecco è davvero veloce e penso che con un po’ di continuità in più potrebbe lottare per il mondiale".

Una prima metà di stagione positiva.  
"La mia prima metà di stagione è stata abbastanza positiva, ho fatto dei grandi passi in avanti e sono riuscito a migliorare costantemente. Sono sempre riuscito a trovare qualche aspetto su cui lavorare durante il fine settimana di gara. Per me è andata bene, ho imparato tante cose e quando riesci ad imparare è sempre una cosa buona. La velocità e l’accelerazione di queste moto è incredibile, e sono le cose che mi piacciono di più. Ma anche la frenata è qualcosa che ti lascia impressionato all’inizio. Adesso per fortuna mi ci sto abituando".

C'è anche un piccolo rimpianto. 
"Il mio più grande rimpianto è l’errore a Barcellona, avrei potuto fare una bella gara credo. Ma ho fatto un errore e sono caduto presto in gara. Non mi sarei aspettato di lottare per il podio. Qualche giorno prima di Assen stavo mangiando a casa con la mia ragazza e guardando in giro le ho chiesto secondo lei dove avrei potuto mettere il primo trofeo della MotoGP. In realtà gliel’ho domandato varie volte quest’anno". 

Risultati che suggerirebbero l'idea di una bella vacanza, ma per adesso non c'è nulla di particolare in programma per Bez. 
"Non ho un programma particolare per questa estate. Mi piace molto stare a casa e rilassarmi con la mia famiglia e i miei amici. Quindi non ho fatto nessun programma per le vacanze. Ma se avremo il tempo io e la mia ragazza andremo in Sicilia. Vedremo!"

Articoli che potrebbero interessarti