Tu sei qui

MotoAmerica, Petrucci e Ducati: a Laguna Seca è l’ora della verità contro Gagne e Yamaha

Per Danilo e la Panigale V4 questo non sarà un esame al buio, ma il campione in carica mette in guardia Petrux dopo aver vinto cinque delle ultime sette gare

MotoAmerica: Petrucci e Ducati: a Laguna Seca è l’ora della verità contro Gagne e Yamaha

Share


Il MotoAmerica entra nella fase cruciale della sua stagione, perché nel weekend i riflettori saranno puntati sul tracciato di Laguna Seca per il settimo round stagionale. La pista, con i suoi saliscendi e il mitico Cavatappi, ha bisogno di ben poche presentazioni, tanto da essere considerato uno dei tracciati storici e simbolo degli States.

All’appuntamento californiano, Danilo Petrucci e la Ducati arrivano guardando tutti dall’alto della classe, nonostante un margine di soli 11 punti nei confronti del primo degli inseguitori, ovvero l’idolo locale Jake Gagne. Grazie alla super doppietta di due settimane fa a The Ridge, il campione in carica della Yamaha ha rilanciato le proprie ambizioni nella corsa al titolo, a tal punto da sopravanzare Mathew Scholtz nell’assoluta e portarsi a ridosso di Petrux.

Rispetto ai precedenti round, Laguna Seca non è certamente una scatola chiusa per Danilo. Come ben ricordiamo, il ternano ci corse in due occasioni nella stagioni 2012-2013, fino a quando la pista di Monterey ospitò il round statunitense del Motomondiale con Marc Marquez che vinse l’ultima edizione.

Come anticipato, quello di Laguna non sarà una sorta di appuntamento al buio per Danilo, il cui obiettivo è ritrovare quel successo che manca dal round di Road Atlanta di aprile. L’occasione sembra quindi essere ghiotta, ma non bisogna certamente scordarsi di Gagne, capace di vincere la bellezza di ben cinque delle ultime sette gara disputate.

L’americano non ha quindi la minima intenzione di fermarsi e Petrucci è avvisato. Alla sfida vorrà poi unirsi Mathew Scholtz, chiamato a colmare 17 lunghezze di gap dalla vetta dopo essere rimasto giù dal podio in entrambe le manche di The Ridge. E che dire infine della Yamaha del sudafricano Petersen, quarta in Campionato con 139 punti seguita dalla BMW di Barbera.

Sabato, alle ore 22, appuntamento con Gara 1. Alla stessa ora di domenica Gara 2.  

MOTOAMERICA – CLASSIFICA: 1. Petrucci (Ducati) 176; 2. Gagne (Yamaha) 165; 3. Scholtz (Yamaha) 159; 4. Petersen (Yamaha) 139; 5. Barbera (BMW) 101.             

Articoli che potrebbero interessarti