Tu sei qui

Moto2, Roberts imprendibile nella FP2 di Assen, 8° Vietti

Pista asciutta al TT in occasione della sessione pomeridiana: l'americano è il migliore del turno, 2° Fernandez seguito da Arenas e Ogura, 13° Arbolino, 14° Zaccone, problemi a Canet che perde sangue dal naso

Moto2: Roberts imprendibile nella FP2 di Assen, 8° Vietti

Share


La pioggia è cessata, la pista è asciutta, di conseguenza si può spingere sull’acceleratore. In una FP2 senza acqua e con sedici piloti racchiusi in un solo secondo, Joe Roberts è stato il più veloce del gruppo con il crono di 1’37”393.

L’americano mette quindi in riga la concorrenza, rifilando 136 millesimi al primo degli inseguitori, ovvero Augusto Fernandez, vincitore domenica scorsa al Sachsenring. Nonostante una caduta senza conseguenze, lo spagnolo si inserisce in seconda posizione precedendo il connazionale Albert Arenas, mentre in quarta piazza si rivede Ai Ogura, prossimo al salto in MotoGP con i colori LCR Honda.

Per quanto riguarda i nostri connazionali, Celestino Vietti archivia il pomeriggio di Assen con l’ottavo tempo a mezzo secondo dalla vetta. C’è voglia di riscatto da parte del piemontese al TT, considerando il passo falso di domenica scorsa in Germania che ha consentito ai rivali di ridurre il proprio gap nelle corsa iridata.

Il portacolori Mooney è il migliore della pattuglia tricolore, mentre 13° Arbolino seguito da Zaccone, il quale conquista momentaneamente l’ultimo posto disponibile per un salto diretto in Q2. Qualora domattina dovesse piovere, ci sarebbe quindi tre italiani già sicuri del posto nella qualifica decisiva per lo schieramento di partenza.

Da registrare poi il settimo crono di Aron Canet, il quale ha dovuto fare i conti con un turno alquanto travagliato, causa la perdita di sangue dal naso. Il dottor Charte è intervenuto in suo soccorso durante la sessione per trovare un modo per ovviare al problema. 

In ombra invece Sam Lowes, soltanto 18° e vittima di una caduta, così come Dixon e Manuel Gonzalez, mentre 23° Dalla Porta. In fondo al gruppo Antonelli e Corsi.   

Articoli che potrebbero interessarti