Tu sei qui

MotoGP, Le 'Tech Notes' di Michelin dal Sachsenring

Il feedback conferma che l'anteriore duro funziona bene su questa pista e in queste condizioni, con un buon supporto in frenata. Anche il feeling generale è buono, ma il livello di aderenza ai massimi angoli di piega è inferiore rispetto al Medium

MotoGP: Le 'Tech Notes' di Michelin dal Sachsenring

Share


Oggi ancora più caldo di ieri..... 36°C al mattino e 50°C nel pomeriggio durante le FP4.
 
Le condizioni della pista erano buone nelle FP3, con un nuovo record sul giro del circuito e 5 piloti che hanno girato sotto 1 minuto e 20 secondi. Tuttavia, la pista era molto più calda nelle FP4 e nelle qualifiche, con conseguenti livelli di aderenza più bassi.
 

I piloti si sono generalmente concentrati sulla scelta di gara, che è tra la Medium e la Hard all'anteriore, e la stessa al posteriore. Il feedback conferma che l'anteriore duro funziona bene su questa pista e in queste condizioni, con un buon supporto in frenata. Anche il feeling generale è buono, ma il livello di aderenza ai massimi angoli di piega è inferiore rispetto al Medium. Anche per il posteriore è la specifica Hard che funziona bene perché offre una buona consistenza e una stabilità superiore all'opzione Medium, che sarà anche una soluzione utilizzabile in gara grazie ai suoi alti livelli di aderenza che aiutano molto in frenata. Le scelte definitive dei piloti saranno confermate dopo il warm-up di domani mattina.

 

Articoli che potrebbero interessarti