Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: “La Superbike non è mai stata un’opzione, il futuro sarà il Motocross”

“Per il futuro non ho nulla di concreto tra le mani, ma ho in mente un progetto molto interessante col cross. Sostituire Spencer? In passato sono stato valutato per ricoprire dei ruoli, ma non ho accettato”

MotoGP: Dovizioso: “La Superbike non è mai stata un’opzione, il futuro sarà il Motocross”

Share


A quanto pare questa sembra essere la sua ultima stagione, tanto che lo sguardo è rivolto al futuro. Andrea Dovizioso si presenta infatti al Sachsenring senza troppe aspettative, considerando tra l’altro il momento complicato con cui deve fare i conti.

Il forlivese mostra comunque serenità e al tempo stesso consapevolezza di quanto sia difficile il periodo, tanto che preferisce parlare dell’ultimo weekend in Riviera a seguire le derivate.  

“Sono andato a Misano a vedere Rinaldi lo scorso fine settimana, dato che lui è mio amico – ha detto – la Superbike non è mai stata un’opzione per me, dato che non mi sono mai focalizzato su questo Campionato. Con questo non voglio dire che le derivate non mi interessano, ma che la cosa che fa la differenza è quanto possa essere competitivo o meno in una determinata situazione. Pertanto preferisco divertirmi a fare altro di livello più basso”.

A Dovi viene quindi domandato come si vedrebbe in sella a una Superbike.

“Potrei essere competitivo, ma per l’età che ho non sono alla ricerca di dover dimostrare che in altre situazioni posso stare davanti, considerando tra l’altro il mio passato”.

Lo sguardo è quindi rivolto al futuro con una sola via percorribile.

“Per me il motocross è una cosa interessantissima soprattutto con il progetto che ho in mente, visto che non sono competitivo al momento in MotoGP”.

Intanto c’è chi lo vedrebbe bene al posto di Spencer.

“No, non mi fate rispondere a queste domande (sorride). Personalmente sono onorato di essere già stato valutato per determinati ruoli, dato che è stato visto in me una testa e un’esperienza di rilievo. Il fatto è che in questo momento non sono disposto ad accettare. In passato mi hanno comunque chiesto se potevo essere o meno interessato e questo non posso negarlo”.

La pista asfaltata sembra quindi allontanarsi sempre di più.

“Al momento non ho niente di concreto tra le mani per il futuro, dato che per gestire certe cose devi ottenerle e fare determinate cose. In mente ho comunque dei progetti”.

Infine un augurio per gli 80 anni di Agostini.

“Io non ho vissuto l’era di Ago, dato che sono vecchio, ma non così tanto (sorride). Non avendolo vissuto vivi questi personaggi in maniera completamente diversa. Anche se non lo conosco bene lui mi ha sempre trasmesso serenità ed energia, sia quando lo ascolto in tv o lo vedo nel paddock. Ovviamente gli faccio tanti auguri”.  

Articoli che potrebbero interessarti