Tu sei qui

MotoGP, Il trono di Marquez è vuoto: tutti contro Quartararo al Sachsenring

Dopo il dominio di Marc durato 8 anni, in MotoGP ci sarà un nuovo vincitore nel GP di Germania. Bastianini e Bagnaia all'attacco, Aleix Espargarò e l'Aprilia pronti a stupire

MotoGP: Il trono di Marquez è vuoto: tutti contro Quartararo al Sachsenring

Share


La storia di Marc Marquez al Sachsentrng era iniziata nel 2010, quando vinse in 125 la sua prima gara sul tracciato tedesco. Da lì non si è più fermato: due centri in Moto2 e poi un incredibile filotto di 8 successi in MotoGP, l’ultimo lo scorso anno, nonostante braccio e spalla malmessi. Questa volta, però, Marquez non ci sarà e quindi il trono sassone è vuoto.

Per salirci c’è la coda, perché sono tanti i piloti che vorrebbero tronare a casa domenica sera con 25 punti in più in classifica. A partire da Fabio Quartararo, che dopo la vittoria a Barcellona e i guai dei suoi diretti avversari ha iniziato ad allungare in classifica e vorrebbe continuare a farlo. Il francese è anche quello che ha ottenuto i migliori risultati al Sachsenring in passato e può vantare un podio in MotoGP lo scorso anno. Un terzo posto, non molto, ma comunque la dimostrazione che la M1 sa farsi valere anche sul toboga tedesco.

La Ducati ha sempre faticato a imporsi in una pista stretta e tortuosa, in cui in cavalli contano poco e l’agilità tanto. Scartabellando negli annali, si trova il 3° posto di Dovizioso nel 2016 e poco altro (escludendo la vittoria di Stoner nel 2008,  in un'altra epoca praticamente). Anche se l’anno scorso Bagnaia partì 10° e arrivò 5°, non lontano dall’ultimo di quei preziosi gradini. La GP22, inoltre, è migliorata in agilità e questo potrebbe fare bene sperare.

Anzi, è un dovere, perché Pecco e Bastianini arrivano da una battuta a vuoto dopo il round catalano (il primo centrato incolpevolmente da Nakagami, il secondo caduto per colpa sua). La loro situazione in classifica si sta facendo difficile, con il pilota di Gresini a 53 punti da Fabio e quello della squadra ufficiale addirittura a 66. Per entrambi sarà fondamentale recuperare in fretta se non vorranno alzare bandiera bianca prima del tempo.

In tutt’altra posizione è Aleix Espargarò. Lo spagnolo di Aprilia a Barcellona ha buttato via punti importanti (il festeggiamento anticipato gli è costato il podio), ma il distacco da Quartararo è ancora contenuto: 22 punti, meno di una gara.

Neppure Aleix in Germania ha mai brillato, ma questo conta poco perché il pilota spagnolo sulla RS-GP in versione 2022 ha ribaltato continuamente i pronostici in questa prima parte della stagione. Lui è in forma smagliante, la sua moto pure e non sembra che ci sia nulla di impossibile.

Il meteo, poi, non dovrebbe fare scherzi, e sono previste temperature estive, inconsuete per la Sassonia.

I giochi inizieranno venerdì e l’unica cosa certa è che dopo 8 anni ci sarà un pilota diverso da Marc Marquez sul gradino più alto del podio domenica.

Articoli che potrebbero interessarti