Tu sei qui

SBK, È già sfida vera a Misano: Bautista piega Toprak e Rea in FP2

Seconda sessione di prove libere incandescente con i primi tre racchiusi in soli 126 millesimi. 4° Michael Ruben Rinaldi poi un super Philipp Oettl e Garrett Gerloff. 8° Iker Lecuona, fuori dalla top-10 Andrea Locatelli e Axel Bassani 

SBK: È già sfida vera a Misano: Bautista piega Toprak e Rea in FP2

Share


Si inizia a fare decisamente sul serio al Misano World Circuit Marco Simoncelli, in particolar modo per quanto concerne Alvaro Bautista e la Ducati. Archiviata la FP1 in cui è rimasto più in ombra del solito, nella seconda sessione di prove libere le temperature maggiormente gradevoli di aria e asfalto hanno esaltato il capo-classifica di campionato, in grado di assicurarsi la miglior prestazione odierna frutto di un superlativo 1'34"008. Anche se il week-end si preannuncia entusiasmante con Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea non troppo distanti.

Sulla distanza Alvaro Bautista è apparso decisamente a posto, a conferma dello stato di grazie che sta vivendo da quando è tornato a vestire i colori di Borgo Panigale. Fra il primatista del venerdi e i due rivali Razgatlioglu e Rea (anch'egli decisamente performante sul passo) ci sono però appena 126 millesimi!

Il classico terzetto di protagonisti di questo avvio di stagione ha fatto la differenza sul resto del gruppo, tuttavia Misano potrebbe regalare delle piacevoli sorprese: su un tracciato storicamente favorevole, vedi la doppietta dello scorso anno, Michael Ruben Rinaldi ha chiuso al quarto posto, a soli 176 millesimi dal compagno di squadra.

Il positivo venerdì in casa Ducati si estende anche Philipp Oettl, quinto sulla Panigale V4-R di Go Eleven a precedere Garrett Gerloff e Alex Lowes. Completano la top-10, nell'ordine: Iker Lecuona, Scott Redding e Xavi Vierge. I protagonisti del World Superbike scenderanno di nuovo in pista domani mattina, alle 9 per la terza nonché conclusiva sessione di prove libere e alle 11:10 per la Superpole. Alle 14 poi spazio a Gara 1, dalla durata prevista di 18 giri.

RISULTATI FP2:

15:45 Bandiera a scacchi, termina qui la seconda sessione di prove libere della Superbike.

15:43 Due minuti al termine della FP2 con Philipp Oettl quinto sulla Panigale V4-R del Team Go Eleven, a precedere Garrett Gerloff e Alex Lowes. 

15:38 Non è da meno Toprak Razgatlioglu, che si mette al secondo posto a poco più di un decimo dallo spagnolo, mentre Jonathan Rea scivola momentaneamente al terzo posto. Top-3 racchiusa in appena 126 millesimi, a dimostrazione della superiorità dei piloti in questione. Il gap dal quarto posto di Rinaldi in avanti, sale infatti a quattro decimi. 

15:36 Si fa sul serio in questo momento, time attack finale per tutti e Alvaro Bautista si avvicina al '33, fermando questa volta le lancette sul 1'34"008!!!

15:30 Bautista!!! Miglior tempo per il leader di campionato che si mette davanti a Rea di 36 millesimi grazie al crono di 1'34"098. Da segnalare la caduta di Gabriele Ruiu al Carro, rider OK. 

15:28 In una fase pressoché di stallo della sessione, ci pensa Garrett Gerloff a vivacizzare la situazione: ulteriore passo in avanti per l'alfiere di GRT Yamaha che agguanta la settima posizione. 

15:24 Altro miglioramento per Garrett Gerloff che si porta in ottava posizione, a quasi otto decimi dalla vetta, subito dietro al compagno di marca Andrea Locatelli.

15:18 Prosegue a macinare chilometri Alvaro Bautista che inserisce la prima Panigale V4-R di Aruba.it Racing al secondo posto a soli 16 millesimi dal primatista Jonathan Rea!!! Ottimo ritmo per lo spagnolo, si infiamma la FP2. Si affaccia in top-10 invece Garrett Gerloff con il nono tempo alle spalle di Axel Bassani. 

15:12 Rientrano ai box sia Jonathan Rea che Toprak Razgatlioglu quando manca mezz'ora alla conclusione delle ostilità, all'opposto stanno proseguendo il lavoro in pista entrambe le Ducati ufficiali di Michael Ruben Rinaldi e Alvaro Bautista. Nel frattempo si porta in ottava posizione Axel Bassani. 

15:08 Toprak Razgatlioglu però non ci sta e sale al secondo posto, anche se staccato di tre decimi dal rivale. Terzo invece Michael Ruben Rinaldi, che sopravanza così nella graduatoria il compagno di squadra Alvaro Bautista. Sesto Iker Lecuona. 

15:05 Ancora Rea!!! Incontenibile il portacolori di KRT che lima di altri due decimi il best lap assoluto, siglando un perentorio 1'34"134. Alvaro Bautista è secondo e incassa addirittura mezzo secondo di ritardo.

15:03 Avvio dirompente di Jonathan Rea che stampa un mostruoso 1'34"337 dopo un singolo giro lanciato!!! Il Cannibale di Kawasaki ha già migliorato di tre decimi il riferimento di Toprak Razgatlioglu di questa mattina. 

15:00 Bandiera verde a Misano! Iniziano a scendere in pista i piloti della Superbike per la seconda sessione di prove libere, ulteriori 45 minuti a loro disposizione per affinare il set up delle proprie moto. 

14:50 Tra dieci minuti esatti la bandiera verde aprirà le danze sulla FP2. Pochi minuti fa è terminata la seconda sessione di prove libere della SuperSport 300 con Victor Steeman al comando davanti al nostro Matteo Vannucci, campione italiano in carica della categoria, e Alex Millan. Competitivi anche la wild card Alfonso Coppola e Bruno Ieraci, rispettivamente quarto e quinto. Di seguito i risultati.

Ben tornati amici di GPOne!!! Appuntamento alle ore 15 con la seconda sessione di prove libere della Superbike al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Si riparte dal riferimento fissato al mattino da Toprak Razgatlioglu in sella alla Yamaha in 1'34"603. Entrambe le R1 ufficiali hanno mostrato fin da subito un buon potenziale velocistico sul tracciato della Riviera, tanto che il compagno di squadra Andrea Locatelli si è inserito in seconda posizione a poco più di due decimi.

Avvio incoraggiante anche per i Ducatisti Michael Ruben Rinaldi e Axel Bassani, tutti e due in piena top-5 appena alle spalle della Kawasaki di Jonathan Rea (3°), mentre il capo-classifica di campionato Alvaro Bautista si è dovuto consolare con l’ottavo crono senza però aver cambiato la gomma nel finale di turno. QUI il riassunto di quanto accaduto nel corso della FP1.

Nel cielo si stanno aprendo finalmente squarci di sereno dopo che alcune gocce di pioggia hanno condizionato (seppur marginalmente) il turno di questa mattina. Le stesse temperature dell'asfalto si sono alzate e adesso toccano quota 27°. Ricordiamo che qui Pirelli ha introdotto due nuove soluzioni della specifica SCX, che necessitano di asfalto caldo per comprendere il loro reale comportamento e relativo rendimento. 

Articoli che potrebbero interessarti