Tu sei qui

MotoGP, Pol Espargarò torna in KTM: nel 2023 in Tech3

L'indiscrezione era già stata anticipata ed anche se ancora non c'è un comunicato ufficiale, lo spagnolo è destinato a risalire sulla RC16. Fernandez verso l'Aprilia RNF, Oliveira sulla Ducati di Bastianini in Gresini

MotoGP: Pol Espargarò torna in KTM: nel 2023 in Tech3

Share


Il mercato piloti 2023 è ormai entrato nel vivo da diversi mesi, ma l'uscita di scena della Suzuki ha impresso un impulso decisivo per chiudere trattative che non potevano attendere. Pol Espargarò è uno dei piloti che doveva ancora trovare una collocazione per il futuro dopo un biennio in Honda che non può di certo essere definito di successo e secondo quanto riportato da Speedweek, l'anticipazione da noi fatta durante il Bar Sport del Mugello è confermata. Pol tornerà in KTM e lo farà in sella ad una RC16 del Tech3. 

“Pol ha avuto un'influenza molto forte sul progetto MotoGP dal 2017 al 2020 - ha detto Bierer a Speedweek - con il suo aiuto siamo arrivati ​​dove siamo. Pol ha ancora un conto da regolare in KTM. Perché quando la moto è diventata capace di vincere, ci ha lasciato per un'altra Casa, dove ha inseguito il suo sogno d'infanzia. Nel frattempo, si è notato che non tutto è più facile lì che da noi. Come Jack Miller, Pol ha un talento straordinario".

Parole che dicono tutto, ma di certo nei prossimi giorni arriverà un comunicato ad ufficializzare questo vero e proprio ritorno all'ovile per lo spagnolo, che spera di rifarsi dopo due stagioni complesse su una Honda che era stata disegnata per Marc Marquez, un pilota che, contrariamente a Pol, basa la sua guida tutto sull'anteriore della sua moto. HRC ha cercato di andare incontro alle esigenze di Pol in questi anni, modificando pesantemente la moto per cambiarne il bilanciamento, ma i risultati non sono arrivati e il futuro compagno di Marc Marquez dovrebbe diventare Joan Mir. 

Non si conosce ancora il nome del futuro compagno di squadra di Pol in Tech3, ma al momento Remy Gardner appare senza dubbio in vantaggio per essere confermato, soprattutto alla luce della bella gara di Barcellona e dei buoni riferimenti ottenuti nei test di lunedì al Montmelò. I piloti in partenza da KTM, ovvero Oliveira e Fernandez, sono già in trattativa avanzata per la prossima stagione. 

Il portoghese dovrebbe approdare in Gresini Racing andando a sostituire Enea Bastianini che a sua volta lascerà la compagine del compianto Fausto per andare nel team Factory di Borgo Panigale oppure nella compagine Pramac. Un nodo da sciogliere che gli uomini di Ducati vogliono risolvere solo dopo aver visto in azione Jorge Martìn dopo l'intervento alla mano a cui si è sottoposto dopo Barcellona per risolvere i problemi al tunnel carpale. 

Raul Fernandez pare invece destinato a salire su un'Aprilia di RNF, l'inedita coppia che debutterà nella prossima stagione portando a quattro le RS-GP in pista ed il nome del suo compagno di squadra dovrebbe essere quello di Alex Rins, portando la Casa di Noale ad avere un gruppo di piloti tutti spagnoli in sella. D'altra parte tra Fernandez e la KTM non è mai scoccata la scintilla in MotoGP e tutti ricordano bene quanto fosse restio lo spagnolo a salire di categoria dopo una sola stagione in Moto2. Il suo talento è tuttavia indiscutibile, per cui Raul resta un pilota molto desiderato in top class. 

 

Articoli che potrebbero interessarti