Tu sei qui

SBK, Misano vetrina per gli italiani del CIV: Patacca wild card in SSP

Sfiorato il successo nel CIV a Vallelunga, il 18enne Matteo Patacca disputerà da wild card il week-end del World SuperSport a Misano con la Panigale V2 955 di Renzi Corse

SBK: Misano vetrina per gli italiani del CIV: Patacca wild card in SSP

Share


Gli appuntamenti in terra nazionale del World Superbike hanno storicamente rappresentato una vetrina prestigiosa per mettersi in luce per gli usuali protagonisti del Campionato Italiano Velocità, in particolar modo nel World SuperSport. Una consuetudine che non cambierà neanche questa stagione, con Matteo Patacca che nel week-end alle porte si presenterà al via nelle vesti di wild card al round in quel del Misano World Circuit Marco Simoncelli sulla Panigale V2 955 di Renzi Corse.

Astro nascente

Tanta la curiosità per vedere all’opera uno dei potenziali astri nascenti del motociclismo tricolore. Parte integrante del programma PATA Talenti Azzurri FMI, dallo scorso anno il diciottenne di Pescara si sta facendo le ossa (e bene) nel CIV SuperSport, approdatovi al termine di una prolungata militanza nelle piccole cilindrate tra CIV PreMoto3 (3° nel 2017), European Talent Cup, Red Bull Rookies Cup e CIV Moto3. Malgrado gli oltre 180 cm di altezza, si è inserito gradualmente nella lotta per le posizioni di vertice, tanto da ottenere il riconoscimento di “Rookie of The Year” nel 2021 con un podio all’attivo sotto le insegne di Bike&Motor Racing Team.

Prima vittoria sfumata

Una crescita lampante nel corso della stagione, certificata dal successivo passaggio a Renzi Corse. Sulla potente bicilindrica di Borgo Panigale, in questo avvio di stagione Matteo Patacca ha dato ulteriormente prova delle proprie abilità, trasformandosi da piacevole sorpresa a costante. E ci è mancato veramente poco affinché portasse a casa la prima vittoria in carriera lo scorso mese di maggio a Vallelunga, salvo poi essere beffato al fotofinish dopo un sorpasso-capolavoro all’ultima curva da un “certo” Massimo Roccoli: un pilota che non ha bisogno di presentazioni ma, da buon pluricampione italiano SSP qual è, a fine gara ha subito fatto i complimenti allo stesso Patacca per avergliela fatta sudare.

Wild card mondiale

Sebbene sia uscito sconfitto, il confronto generazionale ha iniettato un’opportuna dose di consapevolezza a Matteo Patacca di cui cercherà di trarre i frutti a partire da dopodomani con la wild card prevista nel Mondiale di categoria (dove aveva già corso lo scorso anno centrando la zona punti in due distinte occasioni), utile al contempo per preparare al meglio il round del CIV di settimana prossima al Mugello: “Sono felicissimo di poter prendere parte a una tappa del Mondiale SSP. Non riesco a pronosticare un risultato, ma ci tengo a mettermi in mostra e imparare dai migliori piloti presenti in griglia e magari battagliare con loro. L'obbiettivo è apprendere il più possibile e cercare di competere con loro più di frequente e in maniera continuativa. So che lavoreremo bene, ho già rivisto le prove dell'anno scorso e sono carico”, ha detto il classe 2004 che ritroverà persino Luca Ottaviani, seconda wild card del week-end sulla Yamaha R6 di AltoGo Racing.

Photo credit: daniguazzetti.com

Articoli che potrebbero interessarti