Tu sei qui

MotoGP, Ancora incerti i tempi di recupero di Marquez: "controlli ogni 2 settimane"

Alberto Puig ha fatto il punto della situazione: "i medici gli hanno detto di fare le cose passo dopo passo, ora le priorità sono la guarigione dell'osso ed evitare complicazioni"

MotoGP: Ancora incerti i tempi di recupero di Marquez: "controlli ogni 2 settimane"

Share


Marc Marquez è tornato a casa dopo essere stato operato per la quarta volte al braccio destro, nella Clinica Mayo in Minnesota. L’intervento è stato un successo (l’omero è stato ruotata di quasi 30 gradi) e ora per il campione della Honda inizia il recupero. Non sarà un processo rapido, durerà qualche mese, ma il pilota di Cervera ha già dimostrato in passato di non intimorirsi davanti alle difficoltà.

A fare il punto della situazione, ai microfoni di motogp.com, è stato Alberto Puig.

L’operazione è andata bene, il dottor Sanchez Sotelo era molto contento e Marc è già in Spagna - ha detto il team manager - Inizierà il suo recupero lentamente,  seguendo le istruzioni dei medici. Siamo molto felici che sia tornato a casa e che possa iniziare a pensare al recupero dell'omero destro. È bello quando si riesce a tornare a casa velocemente dall'ospedale".

Sui tempi per una completa guarigione, al momento, non ci sono certezze.

Il dottore ha detto che Marc deve fare tutto passo dopo passo, con controlli periodici insieme al dottor Samuel Antuña in Spagna - ha continuato Puig - Le due équipe mediche stanno lavorando a stretto contatto e questo è molto importante. Valuteranno la situazione più o meno ogni due o tre settimane. Le priorità ora sono la guarigione dell'osso e l'evitare qualsiasi complicazione importante”.

Articoli che potrebbero interessarti